Protesta dell'Usb in centro, il corteo cambia percorso. Via le auto, giù le saracinesche

La manifestazione sindacale organizzata da Usb dopo la morte dell'operaio alla Gls cambia percorso a poche ore dall'inizio previsto per le 14 del 17 settembre. Chiusi i musei, rimossi i bidoni della spazzatura, tolti tavoli e sedie davanti ai bar. Dosi: «Non lasciate auto in centro»

Il percorso

La manifestazione sindacale organizzata da Usb dopo la morte dell'operaio alla Gls cambia percorso a poche ore dall'inizio previsto per le 14 del 17 settembre. Si parte sempre da piazzale Marconi per percorrere viale Sant'Ambrogio, viale Risorgimento, via Cavour, piazza Cavalli, via Sant'Antonino, via Pace, piazza Duomo, via Roma, via Alberoni, Giardini Margherita e di nuovo piazzale Marconi. 

Sono attese circa 2mila persone e la questura ha predisposto un servizio d’ordine con rinforzi dai reparti mobili della polizia, alla luce anche dei momenti di tensione che si sono vissuti l’altra sera con l’occupazione della stazione da parte dei manifestanti sindacali. Nel frattempo la Confesercenti di Piacenza ha invitato a tutti gli iscritti un messaggio in cui invita negozianti e pubblici esercizi a «prestare massima attenzione» per tutta la durata della manifestazione. L’associazione piacentina invita anche gli ambulanti a lasciare libero il centro storico dal mercato entro mezzogiorno. Il sindaco ha chiesto ai cittadini di non lasciare le auto in centro. 

Anche Iren decide per precauzione di togliere i cassonetti dei rifiuti dal centro storico: «Per non intralciare il deflusso del corteo - si legge in una nota - verrà effettuata la rimozione di tutti i contenitori stradali per la raccolta rifiuti posizionati nell'area del centro storico interessata dall'evento. Nel dettaglio, dalle ore 6 di sabato mattina verranno rimossi i contenitori di via dei Mille, via Tibini, via Roma, via Consiglio, via Giordano Bruno, via Roma, via Cavour, piazza Cavalli, largo Battisti, via Garibaldi, via Vigoleno, piazzetta Tempio, via Croce, via Garibaldi, largo Battisti, via Romagnosi, via Legnano e via Alberoni. 
Si invitano i cittadini a non lasciare a terra i rifiuti e ad attendere il riposizionamento dei contenitori per la raccolta rifiuti che avverrà il prima possibile, al termine della manifestazione». 

MUSEI CHIUSI -  Rimarranno chiusi al pubblico i Musei Civici di Palazzo farnese, la biblioteca Passerini Landi, il Museo di Storia naturale e la Galleria d'arte moderna Ricci Oddi: "La sicurezza ai nostri beni culturali innanzi tutto - riporta le parole del sindaco Paolo Dosi l'assessore alla Cultura Tiziana Albasi - questa decisione è stata assunta dalla Giunta per tutelare il nostro patrimonio. Ci scusiamo con eventuali potenziali visitatori ma l'azione preventiva ci induce ad assumere tale decisione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Cade dalle scale di casa e batte la testa, è grave

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

Torna su
IlPiacenza è in caricamento