Via Scalabrini, la protesta: "Qui non passa nessuno, nemmeno nei giorni di mercato"

Alcuni residenti e commercianti di via Scalabrini in piazzetta San Paolo per protestare contro le decisioni di palazzo Mercanti che "hanno reso la zona un deserto"

via-scalabrini_2Alcuni residenti e commercianti di via Scalabrini (nella foto a sinistra) stamattina, 26 maggio, in piazzetta San Paolo per protestare contro alcune decisioni di palazzo Mercanti che "ha reso la zona un deserto, non passa nessuno nemmeno nei giorni di mercato". C'è scontento per le decisioni dell'amministrazione comunale che ha reso off limits la zona di via Scalabrini e piazzetta San Paolo includendola da poco nel circuito della Ztl. Ma non è solo questo.

Mauro Saccardi, (consigliere della Circoscrizione 1) infatti denuncia: "Siamo isolati da due anni, i lavori di via Scalabrini, la nuova ztl e adesso i lavori in piazza Sant'Antonino hanno reso la zona un deserto. I commercianti e i residenti sono stati estremamente penalizzati  e bistrattati da un'amministrazione comunale che non guarda in faccia a nessuno". E continua: "Facendo così la gente non può più venire a sbrigare certe commissioni e nemmeno recarsi negli studi professionali della zona. Il destino degli esercizi commerciali della via è diventare dei garage".

dsc_0472Ma è la Ztl a far arrabbiare di più. Non essendo la via una zona di shopping e pedonale, l'unica risorsa economica dei negozi, oltre ai residenti, sono le persone di passaggio che prima riuscivano a parcheggiare l'auto o sullo Stradone Farnese o nella via, mentre adesso non è più possibile. Il consigliere Carlo Petix (Circoscrizione 1): "C'è da pensare a tutte le persone invalide o anziane che non possono camminare e che devono essere accompagnate in auto dai figli o raggiunti a casa da questi in caso di emergenza, ecco con questa Ztl non si può più fare, e' vero che le auto inquinano ma essere tagliati fuori dal centro della città è vergognoso".

E alcuni commercianti continuano: "Abbiamo chiesto all'assessore Carbone di creare una 'zona franca', cioè libera che permetta il transito delle auto tra via Santo Stefano e piazzetta San Paolo, ma nessuno ci ha mai risposto. Siamo destinati a chiudere. Anche nei giorni di mercato non passa nessuno".

Unica voce fuori dal coro, una signora che passava di lì e che ha commentato la protesta andando contro corrente: "Non dico che non avete ragione (riferendosi ai commercianti) ma le persone possono anche andare a piedi e fare qualche metro in più che non fa mai male. Tutti vogliono parcheggiare la macchina davanti al luogo dove devono recarsi".

(Nelle foto via Scalabrini e piazzetta San Paolo alle 11 di mattina)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Incidente a San Rocco, chiuso temporaneamente il ponte di Po

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento