Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Protestava insieme ai facchini dell'Ikea, arrestato con la cocaina

In manette un albanese 30enne residente in provincia e con diversi precedenti per spaccio. Davanti ai cancelli dell'Ikea era in testa alle proteste contro la polizia schierata ai cancelli. Bloccato dalla stradale con 80 grammi di cocaina

Al centro, il dirigente della squadra mobile Stefano Vernelli

E' di detenzione ai fini di spaccio l'accusa per un albanese di 30 anni, residente in provincia (S.E. le sue iniziali) che è stato arrestato dalla polizia stradale di Guardamiglio in autostrada con 80 grammi di cocaina. Lo straniero, che aveva già diversi precedenti penali per droga (arrestato dai carabinieri nel 2011 nell'operazione Flanker e arrestato dalla polizia di Piacenza nel settembre del 2008) faceva anche parte dei facchini dell'Ikea che in questi giorni stanno protestando davanti ai cancelli del deposito di via Torre della Razza. «Durante la protesta gridava contro gli agenti - dicono in questura - ha anche portato la moglie e il figlio piccolo di soli 4 anni, in piena notte, davanti ai cancelli. Per questo motivo stiamo valutando anche di segnalarlo ai servizi sociali e al tribunale dei Minori di Bologna».

Lo straniero è stato processato per direttissima in tribunale a Lodi: il suo arresto è stato convalidato dal giudice che ha poi disposto gli arresti domiciliari. Insieme a lui è finito in manette anche un connazionale di 29 anni, incensurato. I due albanesi sono stati bloccati a bordo di un'Audi A3 dopo aver imboccato l'autostrada A1 a Milano in direzione di Piacenza. La pattuglia della stradale, dato che l'uomo aveva diversi precedenti per spaccio, ha dato un'occhiata all'interno dell'abitacolo, trovando la cocaina nascosta in un pannello della portiera. Per i due sono quindi scattate le manette.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protestava insieme ai facchini dell'Ikea, arrestato con la cocaina

IlPiacenza è in caricamento