Agenzia per la famiglia, firmato il progetto "Tagesmutter"

E' stata siglata dal presidente della provincia Massimo Trespidi e dalla presidente dell'associazione Domus Caterina Masè, la convenzione per l'avvio del progetto "Tagesmutter". Si tratta della realizzazione di iniziative a sostegno delle famiglie per la cura dei figli per la conciliazione famiglia-lavoro

E' stata siglata questa mattina dal presidente della provincia Massimo Trespidi e dalla presidente dell'associazione Domus Caterina Masè, la convenzione per l'avvio del progetto “Tagesmutter”.  “Questa convenzione - ha detto il presidente Trespidi - si inserisce in un percorso già attivato dall'Amministrazione provinciale in collaborazione con le associazioni familiari per la costituzione dell'Agenzia per la famiglia".

IL PROGETTO - Il progetto è diviso in due parti e la prima, propedeutica, contempla un incontro pubblico di presentazione dell’iniziativa e delle linee politiche che sottendono al progetto. "Innanzitutto" - ha aggiunto - "ci preme sensibilizzare il territorio al progetto di attivazione del servizio educativo di Tagesmutter, che non si contrappone affatto ai servizi che già esistono sul territorio, come i nidi, ma al contrario va a  integrare l'offerta di servizi socio educativi per la prima infanzia, rispondendo ai bisogni diversificati delle famiglie.  Desideriamo incontrare  le Istituzioni, le potenziali famiglie utenti, le potenziali lavoratrici, le potenziali organizzazioni interessate al servizio”.

TAGESMUTTER - Cosa sono le “Tagesmutter” lo ha spiegato Caterina Rosà (fondatrice dell'associazione Domus) che spiega: “Si tratta di donne interessate ad assumere nuove forme professionali, quelle, appunto delle “mamme di giorno”, donne che accolgono in casa propria dai tre ai cinque bambini con modalità di tempi e di turni regolati da un soggetto gestore che fa da intermediario tra le famiglie e il servizio. Tale figura deve avere la caratteristica di una persona con una predeterminata professionalità che accudisce un certo numero di bambini in un ambiente domestico con caratteristiche di civile abitazione, garantendo cure personalizzate ed elevata elasticità negli orari di assistenza educativa, concordati caso per caso con le famiglie utenti e facilmente modificabili in caso di necessità delle stesse."

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il progetto di Tagesmutter - ha aggiunto ancora il presidente Massimo Trespidi - è volto allo sviluppo di politiche  per le famiglie, a integrazione dell’offerta dei servizi socio-assistenziali presenti sul territorio, con la finalità di fornire risposte flessibili e personalizzate sulla base di specifiche valutazioni delle esigenze familiari e la società Domus ha già una lunga e consolidata esperienza in questo settore sul territorio nazionale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 29 anni travolto da un furgone pirata

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento