rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Pugno di ferro della Polstrada contro "fatti" e ubriachi alla guida: via nove patenti

Sono proseguiti anche nel corso della notte del 5 agosto i posti di controllo sperimentali finalizzati al contrasto del fenomeno  della guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope, iniziati nel maggio del 2015 in diciannove Provincie italiane ed estesi, nel corso del tempo ad altre Provincie, tra cui, dal 15 luglio a Piacenza.

La finalità principale di questi servizi è quella di garantire controlli più veloci ed efficaci per accertare la guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. La novità sta nel fatto che al fianco dei poliziotti ci sono i medici ed il personale del ruolo sanitario della Polizia di Stato, ai quali è affidato il compito di procedere ad uno screening preliminare sulla saliva che è in grado di evidenziare se il soggetto sottoposto al controllo ha fatto uso di sostanze stupefacenti e di che tipo;  questo per consentire di superare le difficoltà, soprattutto organizzative, che si incontravano nell’iter dei controlli, in particolare per l’accompagnamento delle persone presso le strutture ospedaliere.

Nella notte del 5 agosto con particolare attenzione alle zone di Borgotrebbia e via Colombo è stato, dunque, effettuato un dispositivo di controllo congiunto, che ha visto la partecipazione della Polizia Stradale, del Personale Sanitario della Questura di Cremona e di unità cinofile messe a disposizione dalla Guardia di Finanza. Nel corso della notte è stato utilizzato l’innovativo precursore che segnala la presenza di sostanze stupefacenti nei conducenti di veicoli, sottoponendo poi i soggetti positivi direttamente a visita medica su strada in uffici mobili appositamente dedicati per l’accertamento della verifica della guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope.

Sono stati controllati complessivamente 24 conducenti, di cui 19 uomini e 5 donne.  A seguito dei controlli effettuati,  sono state ritirate complessivamente 9 patenti, di cui 6 per guida in stato di ebbrezza (4 uomini e due donne) e 3, invece, cautelarmente, di conducenti risultati positivi al precursore per le sostanze stupefacenti e sottoposti all’ulteriore prelievo di due campioni salivari che verranno inviati in un laboratorio di analisi per la conferma della positività. Nel caso in cui dalle analisi di conferma risultasse la positività,  i 3 soggetti di cui sopra verranno denunciati ex art 187 del codice della strada per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. I controlli proseguiranno anche nel corso dei prossimi mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pugno di ferro della Polstrada contro "fatti" e ubriachi alla guida: via nove patenti

IlPiacenza è in caricamento