Polveri sottili, a Piacenza 11esimo sforamento. Scatta la domenica ecologica

La sanzione per chi viola il divieto è di 164 euro, mentre alla seconda infrazione è prevista la sospensione della patente. Sempre attivo l’obbligo di spegnimento del motore dei veicoli in sosta

Valori sopra la norma per più di 7 giorni consecutivi nelle province di Piacenza, Modena, Rimini. Per la prima volta nella stagione 2016-2017, i valori di PM10 hanno superato il valore limite di 50 μg/m3 per almeno sette giorni consecutivi nelle province di Piacenza, Modena e Rimini. Scattano quindi le misure emergenziali previste dal PAIR2020 (Piano aria integrato regionale). Per quanto riguarda la nostra città siamo all'undicesimo giorno di superamento dei limiti di legge per le polveri sottili. 

Dall'inizio del mese di dicembre, la qualità dell'aria è stata mediocre in tutta la pianura Padana. La situazione è favorita dalle condizioni meteorologiche, che vedono la presenza di un campo di alta pressione sull'Europa centrale, tipico dei mesi invernali: sul Nord Italia i venti sono calmi e sono presenti forti inversioni termiche (l’aria più calda in quota impedisce la dispersione degli inquinanti, mantenendoli vicino al suolo) e nebbie che persistono anche nelle ore diurne. In Emilia-Romagna le concentrazioni di PM10 sono inferiori rispetto alle regioni situate a nord del Po, ma comunque assestate da più di una settimana su valori medio-alti.

Pertanto nei Comuni tenuti all'attuazione delle misure emergenziali del PAIR2020, sarà prevista una domenica ecologica straordinaria. Le limitazioni che valgono dal lunedì al venerdì per i mezzi più inquinanti verranno estese anche alla giornata di domenica 18 dicembre dalle 8,30 alle 18,30. Per i dettagli delle misure emergenziali, si possono verificare i provvedimenti dei singoli Comuni sul sito www.liberiamolaria.it. Nei prossimi giorni non si prevedono variazioni di rilievo delle condizioni meteorologiche e quindi anche per la qualità dell’aria, almeno fino a venerdì 16 dicembre 2016.

IL PROVVEDIMENTO DEL COMUNE DI PIACENZA

Come stabilito dal Piano regionale integrato per la qualità dell'aria, il Comune di Piacenza ha stabilito l'avvio di misure emergenziali per affrontare la perdurante situazione critica di inquinamento atmosferico. Si tratta di provvedimenti che, per i comuni interessati, sono uniformi a livello regionale. Arpa nel bollettino emesso ieri, martedì 13 dicembre, ha comunicato infatti che nei sette giorni precedenti, vale a dire dal 6 al 12 dicembre, si è avuto lo sforamento continuativo del valore limite giornaliero di 50 μg/m3 di pm10 rilevato dalle stazioni della rete regionale di monitoraggio nel territorio della provincia di Piacenza.

Pertanto, in conformità a quanto stabilito dall'ordinanza sindacale dello scorso 27 settembre, è prevista la domenica “ecologica” il 18 dicembre, dalle 8.30 alle 18.30, vale a dire il divieto di circolazione dei veicoli a benzina pre Euro ed Euro 1, autoveicoli diesel pre Euro, Euro 1, Euro 2 ed Euro 3, veicoli commerciali diesel pre Euro, Euro 1, Euro 2 ed Euro 3 e ciclomotori e motocicli a due tempi pre Euro. La sanzione per chi viola il divieto è di 164 euro, mentre alla seconda infrazione è prevista la sospensione della patente. Si ricorda che è sempre attivo l’obbligo di spegnimento del motore dei veicoli in sosta. Per ulteriori informazioni: https://www.comune.piacenza.it/temi/muoversi/inauto/limitazioni

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento