Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quartiere Roma sorvegliato speciale

Hanno preso il via nella serata del 6 agosto per continuare nella giornata del 7 una serie di controlli nelle vie più problematiche del Quartiere Roma. In campo diversi equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Reggio Emilia della polizia, la polizia municipale e due pattuglie della guardia di finanza, di cui un'unità cinofila antidroga.

 

Dopo gli ultimi fatti di violenza accaduti il 31 luglio e il 5 agosto (due liti finite a bottigliate e due nigeriani feriti), come annunciato dal questore Pietro Ostuni, hanno preso il via nella serata del 6 agosto per continuare nella giornata del 7 una serie di controlli nelle vie più problematiche del Quartiere Roma. In campo diversi equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Reggio Emilia della polizia, la polizia municipale e due pattuglie della guardia di finanza, di cui un'unità cinofila antidroga. Sono state controllate diverse decine di passanti, la stazione ferroviaria di piazzale Marconi, Borgo Faxhall, e poi un market etnico in via Torricella, altri due in via Roma, e ancora, gli avventori del New Bar (Piazzale Marconi), del Bar Dolce Vita (via Alberoni) e del Bar Lisa in piazzale Roma. Gli agenti e militari poi hanno passato al setaccio i Giardini Merluzzo e controllato le persone sedute sulle gradinate di San Savino e sulle panchine. «Abbiamo il dovere di dare un segnale forte ai tanti residenti che si trovano a vivere in una zona difficile e teatro di episodi violenti e di degrado. Da gennaio in tutta la città sono state controllate 15.698 persone, 5455 solo nel Quartiere Roma dove sono state denunciate 94 persone ed effettuati 26 arresti. Continueremo in questa direzione». Aveva dichiarato il questore Pietro Ostuni nei giorni scorsi.

Potrebbe Interessarti

Torna su
IlPiacenza è in caricamento