Quattro arresti e quasi due etti di droga sequestrati: maxi controlli dei carabinieri

Quattro arresti, cinque persone denunciate, otto persone segnalate quali assuntori di stupefacenti e quasi due etti di droga sequestrati. Questi sono i risultati conseguiti dai carabinieri della Compagnia di Piacenza nella giornata del 6 febbraio 

La droga sequestrata

Quattro arresti, cinque persone denunciate, otto persone segnalate quali assuntori di stupefacenti e quasi due etti di droga sequestrati. Questi sono i risultati conseguiti dai carabinieri della Compagnia di Piacenza nella giornata del 6 febbraio al termine di un servizio coordinato straordinario di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in genere.  Il servizio si è articolato oltre che sulla città anche sui comuni di  Rottofreno, Sarmato, Castel San Giovanni, Agazzano, Borgonovo,  Pianello, San Giorgio e ha visto impegnate quasi tutte le stazioni e tutto il Norm. Iniziata nella tarda mattinata del 6 febbraio per terminare la notte, l’attività, iniziata con un’attenta prevenzione ai furti è stata eseguita anche attraverso mirati posti di controllo.

I 30 militari dell’Arma impiegati hanno controllato un centinaio di veicoli e più di 130 persone, a cui sono contestate anche alcune contravvenzioni al codice della strada. Durante l’attività hanno sequestrato circa 30 grammi di hascisc, 120 grammi di marijuana, tre grammi di cocaina e due spinelli. In particolare poi un 39enne pregiudicato di Rottofreno è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, detenzione per uso personale di droga e guida in stato di alterazione psicofisica per uso di sostanze stupefacenti. L'uomo non si è fermato all'alt, ne è nato un inseguimento al termine del quale è stato bloccato: addosso aveva una dose di cocaina in parte appena assunta. Invece un 22enne tunisino, sottoposto ai domiciliari, è stato arrestato per evasione. In barba alla misura era uscito dalla propria abitazione in via Marinai d'Italia ed era andato a fare una passeggiata. Stessa sorte è toccata a un 23enne marocchino mentre rientrava in casa oltre l'orario consentito. E ancora: un 30enne magrebino è stato denunciato per estorsione. Nei pressi dell'Esselunga di via Conciliazione ha costretto un 26enne a consegnarli dei soldi dopo averlo minacciato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una 30enne di Lucca invece è stata denunciata per truffa: dopo aver pubblicato su un sito web un annuncio di vendita di un’autovettura Mitsubishi, da un giovane piacentino si faceva accreditare su una carta poste-pay 1.750 euro, sparendo dopo aver ricevuto i soldi. I carabinieri hanno indagato, e dopo alcuni accertamenti l'hanno individuata. Un 22enne piacentino è stato arrestato per spaccio: in casa, alla Farnesiana, aveva 80 grammi di marijuana, un bilancino e materiale per il confezionamento. Lo hanno preso i carabinieri della Stazione Levante. Infine un 33enne senegalese senza fissa dimora è stato arrestato dai militari della Sezione Operativa mentre spacciava marijuana nei pressi dei giardini Margherita ad uno straniero, residente a Pontedellolio che è stato successivamente segnalato come assuntore di droga alla Prefettura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Mio marito è stato un dono per la mia vita»

  • Provincia in lutto, se ne è andata Roberta Solari

  • Covid-19, a Piacenza continuano a calare decessi e contagi

  • Contagi in drastico calo a Piacenza: il 7 aprile 17, ieri erano 44

  • Coronavirus e decessi, i numeri non tornano: se le vittime fossero molte di più?

  • Coronavirus, contagiati anche venti minori piacentini

Torna su
IlPiacenza è in caricamento