Quattro volte oltre il limite alcolemico, denunciata dopo un incidente una 21enne

Il bilancio dei controlli dei carabinieri per prevenire l'abuso di alcol alla guida: tre persone (tra cui due ragazze) denunciate per guida in stato di ebrezza

I Carabinieri di Piacenza nella serata dell'8 ottobre ha disposto un servizio finalizzato alla prevenzione dell'abuso di alcol da parte dei giovani. I militari di San Giorgio Piacentino, insieme ad una pattuglia della Stazione di Piacenza Levante e una pattuglia del Nucleo Radiomobile di Piacenza, hanno controllato un esercizio pubblico e 15 veicoli.

Nel corso dei controlli sono state identificate 25 persone: cinque sono state le contravvenzioni al codice della strada, mentre tre sono le patenti ritirate. All'esito del servizio, che ha previsto posti di controllo a Podenzano, Gariga e San Polo e sulla Strada provinciale 36 verso Pontedellolio, sono state denunciate in stato di libertà tre persone. La prima riguarda un 40enne piacentino, per guida in stato di ebbrezza alcolica (tasso alcolemico pari a 1.93) con tanto di ritiro della patente. Un'ucraina di 25 anni, per guida in stato di ebbrezza alcolica (tasso alcolemico di 1.36) si è resa responsabile di un incidente stradale con un ciclomotore. La ragazza guidava senza patente e il mezzo è stato confiscato. Anche un'altra ragazza, una 21enne di San Giorgio Piacentino, si è resa protagonista di un incidente: dopo il controllo dei militari, la giovane è risultata positiva all'alcol test con un tasso di 2,11 e denunciata per guida in stato di ebbrezza. L'auto è stata sottoposta a fermo amministrativo e la patente di guida della giovane è stata ritirata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento