«Questo atto di giustizia è dedicato al sacrificio di Falcone, Borsellino e dei loro uomini»

Il gip Luca Milani che ha firmato l'ordinanza grazie alla quale sono stati arrestati carabinieri e pusher ha dedicato il lavoro svolto da finanza e polizia locale ai giudici Paolo Borsellino, Giovanni Falcone e agli uomini delle loro scorte morti in attentati mafiosi

Luca Milani

Il gip Luca Milani che ha firmato l'ordinanza grazie alla quale sono stati arrestati carabinieri e pusher ha dedicato, nella conclusione del fascicolo, il lavoro svolto da finanza e polizia locale ai giudici Paolo Borsellino, Giovanni Falcone e agli uomini delle loro scorte morti in attentati mafiosi. E ha colto e voluto sottolineare una coincidenza: la firma è stata posta il 19 luglio 2020, 28 anni fa lo stesso giorno Borsellino moriva nella strage di via D'Amelio assieme ai cinque agenti della sua scorta: Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. Ecco le sue parole: «Nel concludere la stesura di questo provvedimento, basato sulle risultanze investigative trasmesse tempestivamente al pubblico ministero, il pensiero non può che andare al caso, il quale ha voluto che la data di conclusione del presente lavoro sia la stessa in cui, 28 anni fa, servitori dello Stato - di tutt'altro spessore rispetto agli odierni indagati - persero la vita compiendo il proprio dovere. A loro si dedica questo atto di giustizia». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Due positivi in discoteca e mancanza delle norme anti Covid». Disposta la chiusura del Paradise

  • Salvini: «Il comandante dei carabinieri di Piacenza scelto dal ministro De Micheli»

  • «Raccontai a Papaleo perché è onesto, Montella era intoccabile. In tanti mancano ancora all'appello»

  • Dopo il frontale con un tir finisce nel canale, 20enne gravissimo

  • Muore schiacciato dal trattore mentre lavora nei campi

  • Coronavirus, quindici nuovi casi in un giorno a Piacenza e un decesso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento