Cronaca

Ragazza stuprata sul treno verso casa, arrestati due alsenesi

Due stranieri residenti ad Alseno sono stati arrestati con l'accusa di violenza sessuale aggravata. Avrebbero infatti stuprato una ragazza modenese sul terno verso Bologna mentre lei rientrava dal lavoro. Ad arrestarli sono stati i carabinieri del Nucleo operativo di Lodi

L'arresto è stato effettuato dai carabinieri di Lodi

Due stranieri residenti ad Alseno sono stati arrestati con l’accusa di violenza sessuale aggravata. Avrebbero infatti stuprato una ragazza modenese sul terno verso Bologna mentre lei rientrava dal lavoro. Ad arrestarli sono stati i carabinieri del Nucleo operativo di Lodi. I militari della compagnia di Lodi la sera del 27 aprile sono intervenuti nel sottopasso pedonale della stazione poiché poco prima una ragazza modenese di 32 anni aveva chiamato il 112 dicendo di essere rimasta vittima di una violenza sessuale a bordo di un treno, fornendo una dettagliata descrizione dei due responsabili.

Immediatamente sono iniziate le ricerche svolte con numerose pattuglie che hanno tempestivamente bloccato tutte le possibili vie di fuga. In questo modo è stato possibile individuare poco dopo sulla banchina di un binario della stazione ferroviaria due stranieri che la donna successivamente ha riconosciuto senza ombra di dubbio come i due individui che avevano appena abusato di lei.

Si tratta di N.H. nato in Marocco classe 1983, residente ad Alseno, e di S.N. nato in Germania classe 1989, di nazionalità macedone, anche lui residente da anni ad Alseno. La vittima, comprensibilmente ancora sotto choc, ha spiegato ai carabinieri che i due, dopo essere saliti alla stazione ferroviaria di Milano Rogoredo alle 20.30 sullo stesso treno, la avevano avvicinata con degli approcci spinti e con il pretesto di offrirle della cocaina.

Successivamente, con la forza, l’avrebbero trascinata all’interno di una carrozza, dove il macedone  rimaneva a fare la guardia nei pressi della porta proferendo nei suoi confronti parole offensive ed incitando l’altro, mentre all’interno il marocchino  abusava di lei costringendola a subire un rapporto sessuale completo.

Giunti alla stazione di Lodi i due scendevano dal treno come anche la donna che dopo poco allertava i soccorsi. La vittima, dopo essere stata trasportata al pronto soccorso del locale ospedale maggiore, è stata poi trasferita all’ospedale Mangiagalli di Milano per specifici controlli medici. 

I due uomini sono stati arrestati per il reato di violenza sessuale di gruppo e per detenzione di stupefacente ai fini di spaccio in concorso in quanto sono stati trovati in possesso di un etto di hashish rinvenuta all’interno di uno zaino di cui entrambi avevano la disponibilità. La droga è stata sequestrata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazza stuprata sul treno verso casa, arrestati due alsenesi

IlPiacenza è in caricamento