Rapinato e picchiato sotto casa

Un uomo di circa cinquant’anni è stato rapinato del portafogli contenente settemila euro ed aggredito di fronte alla propria abitazione a Roveleto, mentre saliva in auto. Cercando di opporre resistenza è stato colpito alla testa riportando una ferita

Foto di repertorio

Un uomo di circa cinquant’anni è stato rapinato del portafogli  contenente settemila euro ed aggredito di fronte alla propria abitazione a Roveleto, poco dopo le 8 di martedì 15 ottobre. Probabilmente cercando di opporre resistenza è stato colpito alla testa dal rapinatore, ferendosi: ha dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso. Potrebbe essere stato colpito con un bastone o con un tubo tanto che gli sono stati dati alcuni punti di sutura. Sul fatto indagano i carabinieri della Compagnia di Fiorenzuola.

Stando alle informazioni raccolte pare che l’uomo, residente in una palazzina di via Garibaldi a Roveleto di Cadeo e titolare  di un centro scommesse, stesse per salire a bordo della sua auto posteggiata di fronte a casa, quando uno sconosciuto lo avrebbe sorpreso di spalle per rapinarlo. Avrebbe cercato in qualche modo di difendersi ma senza riuscirci: il ladro lo avrebbe colpito al capo e al volto con un oggetto piuttosto pesante, forse con un tubo di ferro o un bastone, e gli ha rubato il portafogli. Poi si è dato alla fuga mentre il malcapitato avrebbe raggiunto casa dove, poco dopo, è arrivata un’ambulanza della Croce Rossa di Roveleto. I volontari lo hanno trasportato in ospedale a Piacenza dove è stato medicato e dimesso in mattinata. Ingente il bottino: quasi settemila euro. Del fatto sono stati avvertiti anche i carabinieri della Stazione di Fiorenzuola e quelli dell’Aliquota operativa che hanno avviato subito gli accertamenti per ricostruire come siano andate realmente le cose, ascoltando in primis il racconto del cinquantenne. Le indagini sono in corso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il grave episodio è stato condannato dal sindaco Marco Bricconi «vicino alla vittima e alle forze dell'ordine, con la speranza che possano assicurare alla giustizia l'autore dell'aggressione». «Siamo stanchi di assiistere ripetutamente a episodi di violenza» - ha aggiunto. «Piena solidarietà alla vittima della rapina» arriva anche dal consigliere comunale di minoranza Filippo Bruschi. «Il nostro territorio ultimamente protagonista troppo spesso di gesti legati alla microcriminalità. Si deve cercare di contrastare con ogni mezzo tali fenomeni».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Annega nel Po per salvare il suo cane finito in acqua

  • Quattro feriti nello scontro sulla via Emilia

  • Rischia di annegare nella piscina di casa, salvata

  • Bonus covid ai parlamentari, la piacentina Murelli accusata dai giornali replica «No comment»

  • Bonus Covid da 600 euro ai parlamentari, la Lega sospende il deputato piacentino Elena Murelli

  • Precipita dal balcone di casa nella notte, grave 30enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento