menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Strattonano e rapinano un anziano di 500 euro in mezzo alla campagna. Poi rubano un'auto

A San Pedretto. Nel giro di 10 minuti e a distanza di soli 400 metri hanno rapinato un anziano e poi rubato un’auto. Si tratterebbe di due uomini, che girano a bordo di una Golf bianca: hanno fatto perdere in pochissimo tempo le proprie tracce

Nel giro di dieci minuti e a distanza di soli quattrocento metri hanno rapinato un anziano e poi, pare, rubato un’auto. Si tratterebbe di due uomini, che girano a bordo di una Golf bianca, che dopo hanno fatto perdere in pochissimo tempo le proprie tracce. La rapina e il furto dell’auto sono avvenuti a San Pedretto, tra Castelvetro e Monticelli. Poco prima delle 16 l’85enne si trovava in strada con la sua auto quando, dallo specchietto retrovisore, avrebbe visto un mezzo che lo seguiva e che lo abbagliava ripetutamente. Probabilmente con il suo buon animo ha pensato che qualcuno potesse avere bisogno di aiuto. Così ha accostato e dall’altra auto sono scesi due uomini che lo hanno avvicinato. Gli avrebbero aperto la portiera e con forza tirato giù dal sedile di guida. Una volta a terra sono riusciti a sfilargli il portafogli dalle tasche e lasciato sull’asfalto senza giubbotto, al freddo. I malviventi sono risaliti in fretta in macchina con almeno 500 euro che aveva con sé l’anziano. Con fatica si è rialzato e si è messo alla guida cercando di raggiungerli ma li ha persi tra le strade di campagna della Bassa. L’85enne si è rivolto ai carabinieri di Monticelli e in caserma è stata fatta arrivare un’ambulanza per medicare il braccio dell’uomo che aveva riportato alcune ferite durante l’aggressione dei due uomini. Nel frattempo i militari del Norm di Fiorenzuola si sono messi sulle tracce dell’auto, senza individuarla.

Trascorsi solo dieci minuti dall’accaduto, intorno alle 16 al 112 è arrivata la telefonata di una settantenne: si trovava sempre nella stessa zona in cui era avvenuta la rapina e segnalava il furto della sua auto. La donna era appena stata al cimitero di San Pedretto e, senza pensarci, avrebbe lasciato il baule e la portiera aperta mentre gettava la spazzatura. Sono bastati pochissimi secondi che la signora non si è più trovata la macchina. I carabinieri hanno avviato le indagini: probabilmente il furto potrebbe essere stato messo in atto dagli stessi uomini che poco prima avevano rapinato l’anziano. Partendo dal colore dell’auto, pare l’unico elemento a disposizione degli investigatori, potrebbero essere visionate le telecamere installate lungo le strade principali dei comuni confinanti, con la speranza di trovare ulteriori elementi utili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Il giardino di via Negri è un ritrovo di spacciatori»

Attualità

Usb: «Non saremo con i Si Cobas davanti alla Cgil»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento