«Dacci i soldi per tornare nel nostro Paese», parroco strattonato e rapinato in canonica

Prete strattonato e rapinato in canonica da due persone che si erano finte bisognose di aiuto. E' successo il giorno di Ognissanti a Vigolo Marchese. Il parroco ha accusato un lieve malore. Sul posto i carabinieri e il 118

La chiesa di Vigolo Marchese

Prete strattonato e rapinato in canonica da due persone che si erano finte bisognose di aiuto, ma che invece erano due delinquenti. E' successo il giorno di Ognissanti, a Vigolo Marchese, nel territorio del comune di Castellarquato. Due giovani, un uomo e una donna, pare nomadi, si sarebbero introdotti in canonica sorprendendo il parroco, 75enne e gli avrebbero chiesto soldi per tornare nel proprio Paese d'origine. Mosso dalla pietà e fidandosi il sacerdote ha girato loro le spalle per dirigersi verso il nascondiglio dove teneva qualche centinaio di euro per le emergenze. Improvvisamente i ragazzi gli si sono avventati contro e, dopo averlo strattonato con violenza, lo hanno rapinato del denaro, circa 500 euro. Una volta raggiunto lo scopo dell'incursione sono scappati a bordo di un'auto. Il parroco, dopo essersi ripreso dalla violenza, ha chiamato il 112. Sul posto sono arrivati i carabinieri e anche il 118: il sacerdote ha anche accusato un lieve malore in seguito allo choc. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esselunga: «Scaffali vuoti vengono subito riempiti: abbiamo scorte, pronti a ogni evenienza»

  • Emergenza coronavirus, decisa la chiusura di tutte le discoteche e locali di intrattenimento

  • Coronavirus, l'Inps sospende i servizi e le visite

  • Sei nuovi contagi a Piacenza: tra loro due medici e un infermiere del Polichirurgico

  • «Il virus circolava a Piacenza da tempo ma in tanti lo hanno superato senza accorgersene»

  • «Due nuovi casi positivi all'ospedale di Piacenza: contagiati dal focolaio lombardo»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento