Rapina alla tabaccheria di via Emilia Pavese: presi 4 romeni

I 4 erano giunti da Verona poco prima di mezzanotte. Hanno forzato la porta d'ingresso, ma hanno fatto scattare l'allarme. Fuggiti con 300 euro, sono stati fermati al casello dell'A21 a Sant'Antonio, dove la polizia ha costituito un posto di blocco

carabinieri-polizia
Carabinieri e polizia in conferenza congiunta
Non sono andati molto lontano i quattro ladri romeni che stanotte hanno tentato il colpo presso la tabaccheria Quadrifoglio che si trova in via Emilia Pavese, proprio davanti alla caserma della Guardia di Finanza. Le pattuglie della polizia e dei carabinieri sono  state infatti più veloci e hanno preso la banda. A finire in manette  sono stati quattro romeni pregiudicati, due dei quali hanno anche  ingaggiato una colluttazione con gli agenti della volante, mandandone  uno all'ospedale. Per tutti le accuse vanno quindi da quella di rapina fino a alle lesioni e alla resistenza a pubblico ufficiale.

Il quartetto è arrivato a Piacenza da Verona in A21 a bordo di una Mitsubishi poco prima di mezzanotte, come testimoniato anche dal  biglietto autostradale trovato in loro possesso. Intorno alle due sono entrati in azione, forzando la porta d'ingresso della  tabaccheria, ma facendo scattare subito l'allarme collegato al 113. In breve sul posto sono arrivate le volanti della questura, e insieme  a loro anche una gazzella del Radiomobile dei carabinieri. Nel frattempo i romeni avevano fatto in tempo ad arraffare una cassetta  di metallo con dentro circa 300 euro in contanti.

Le pattuglie sono riuscite a sbarrare la strada all'auto dei  fuggitivi nei pressi del casello dell'A21 a Sant'Antonio, impedendo così l'ingresso in autostrada. Vistisi in un vicolo cieco, due dei  ladri hanno quindi deciso di ingaggiare un match a mani nude con i  poliziotti, che però alla fine hanno avuto il sopravvento e sono riusciti ad ammanettare tutti e a portarli in questura. 

In manette sono quindi finiti Marian Marius Talpau, 26 anni, Gabriel Vasile Berescu, 30anni, Costel Popa, 38 anni e considerato il capo della  gang, e infine Stefan Alexandru di 33 anni. L'auto è invece risultata  essere intestata a un loro connazionale residente a Piacenza, ma che pare sia estraneo a tutto l'accaduto.

L'arresto davanti alla questura
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento