menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Gli puntano un coltello alla gola e lo rapinano, con il padre li rincorre e li fa arrestare

Gli hanno puntato un coltello alla gola e lo hanno rapinato ma lui li ha rincorsi e li ha fatti arrestare dalle volanti della polizia. È successo sul Pubblico Passeggio vicino a piazzale Libertà alle 5.30 del 2 febbraio. Nei guai due giovani marocchini

Gli hanno puntato un coltello alla gola e lo hanno rapinato ma lui li ha rincorsi e li ha fatti arrestare. È successo sul Pubblico Passeggio vicino a piazzale Libertà alle 5.30 del 2 febbraio. Un 19enne piacentino è sceso in strada per fumare una sigaretta, qualche minuto dopo due marocchini di 17 e 23 anni lo hanno avvicinato e gli hanno chiesto un accendino, poi hanno estratto un coltello serramanico e glielo hanno puntato alla gola: «Dacci il cellulare e anche il giubbotto». Il giovane spaventato ha ceduto alle richieste e i due sono scappati a piedi.  La vittima ha immediatamente avvertito il padre e insieme li hanno rincorsi sia a piedi sia in auto fino in via Alberoni dove sono riusciti a bloccarli, nel frattempo sul posto sono arrivate anche le volanti che hanno arrestato i due. Addosso avevano ancora il giubotto, il cellulare ma non il coltello: probabilmente se ne erano liberati durante la fuga. Sono stati arrestati per rapina aggravata in concorso, entrambi hanno precedenti.




 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento