Rapinatore armato di due coltelli messo in fuga dalle vittime

La ferma reazione di un uomo e una donna, aggrediti da un giovane malvivente armato alla Farnesiana, lo hanno convinto a fuggire prima dell'arrivo della polizia

La polizia sul posto

Un rapinatore ha tentato due aggressioni nel giro di pochi minuti alla Farnesiana nel tardo pomeriggio di domenica 3 giugno. Sulle sue tracce ci sono gli agenti delle volanti che per un soffio non sono riusciti a catturarlo.
Si tratta di un giovane, probabilmente italiano, che intorno alle 18,30 ha avvicinato un uomo piacentino in via di Vittorio, alle spalle del centro sportivo della Farnesiana. Mostrando due coltelli gli ha ordinato di consegnare le chiavi della sua auto, a bordo della quale stava salendo, ma l'uomo - per nulla impaurito - lo ha afferrato per un braccio con forza, costringendolo a fuggire a piedi.
Poco dopo lo stesso malvivente ha tentato di fare la stessa cosa a qualche centinaio di metri di distanza: è entrato alla galleria del Sole in via Marinai d'Italia e ha minacciato una donna. Anche in questo caso la ferma reazione della vittima lo ha costretto alla fuga dopo aver gettato a terra i due coltelli che sono poi stati sequestrati dalla polizia.
Le volanti, accorse sul posto, dopo aver raccolto una sommaria descrizione del rapinatore, hanno perlustrato tutta la zona ma senza esito. Le indagini sono comunque ancora in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento