Cronaca Baia del Re / Via della Conciliazione

Rapinò un ragazzo e gli spaccò il naso: incastrato grazie ad un nomignolo

La vittima è un 20enne. L'aggressione avvenne in via Conciliazione

Lo rapinò del cellulare e gli spaccò pure il naso e poi fuggì. Ora è finito ai domiciliari con l'accusa di rapina e lesioni. La violenta aggressione avvenne nell'aprile di quest'anno in via Conciliazione. Grazie ad un indizio fornito dalla vittima i poliziotti sono riusciti a risalire all'uomo, un 20enne piemontese da tempo a Piacenza. Quest'ultimo era conosciuto solo vagamente dalla vittima, ma abbastanza per fornire agli agenti un nomignolo con il quale veniva chiamato. Grazie a questo e ovviamente ad altri accertamenti l'aggressore è stato identificato e raggiunto da un'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari. La vittima, un asiatico, riportò la frattura del setto nasale.  L'aggressore fu denunciato dalla squadra mobile anche l'anno scorso per rapina impropria: in quell'occasione strappò lo zaino ad un uomo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinò un ragazzo e gli spaccò il naso: incastrato grazie ad un nomignolo

IlPiacenza è in caricamento