Ennesimo successo della cucina piacentina: conclusa la rassegna enogastronomica "A me mi Piace"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

Si è conclusa con successo la prima edizione della rassegna enogastronomica piacentina “A me mi Piace” patrocinata dalla Provincia di Piacenza, dalla Camera di Commercio e promossa dal movimento Ristoratori Uniti Piacenza.  La rassegna, iniziata il 2 aprile scorso, con lo scopo di rendere omaggio al territorio piacentino e alla sua antica tradizione culinaria promuovendo il territorio e valorizzando i prodotti tipici di stagione, ha chiuso i battenti dopo 2 mesi il 26 maggio. 

La buona riuscita del format gastronomico è stata possibile grazie alla volontà dei Ristoratori Uniti Piacenza che hanno impiegato la loro passione per creare piatti a base di prodotti tipici del nostro territorio come il cavallo; infatti la famosa “la picula d’caval” rappresenta una delle ricette più note,; ma anche l’anatra a testimonianza delle radici agricole della provincia di Piacenza; l’asparago verdura di stagione di queste zone per eccellenza e il pesce di fiume. I prodotti sono stati scelti e utilizzati in questo ordine proprio per rispettarne la stagionalità, altro principio cardine della filosofia del gruppo ristoratori uniti Piacenza.

Durante i due mesi di rassegna per i commensali è stato possibile degustare negli 11 locali aderenti all'iniziativa i menù realizzati con i prodotti sopracitati alla quale è stato dedicato un periodo di 15 giorni ciascuno abbinandoli a vini rigorosamente piacentini in primis Gutturnio e Ortrugo provenienti dalle colline della zona.  Gli stessi alpini provenienti da ogni parte d'Italia in occasione dell'adunata dello scorso 12 maggio hanno apprezzato i piatti proposti dalla rassegna, si può dire la cucina piacentina è stata senza dubbio ancora una volta un punto di forza per far apprezzare il nostro territorio.

Non a caso molte delle partecipazioni alla rassegna sono pervenute da turisti provenienti da fuori zona. A tal proposito uno degli obiettivi di A me mi Piace si dimostra centrato in pieno: far conoscere ed apprezzare la tradizione della cucina piacentina fuori provincia.  Le strutture che hanno partecipato all’iniziativa sono state: Taverna Antica Osteria di Chero, Ristorante Ca’ dell’Orso, Ristorante Collina delle Fate, Ristorante San Giovanni , Ristorante Torretta, Ristorante La Colonna, Ristorante Birreria Docks, Antica Trattoria Tonoli, Ristorante Le Proposte e Il Casolare con il supporto dei dolci forniti dalla gelateria K2.  Il progetto del Gruppo ha dimostrato che è possibile la collaborazione fra i vari ristoratori che si sono uniti per la rassegna grazie agli scopi ed obiettivi comuni.  Il gruppo, che durante il periodo estivo prenderà parte anche ad altri eventi collaterali, si auspica che l'iniziativa possa avere un seguito anche per la stagione autunnale ovviamente con i rispettivi prodotti di stagione, che nel territorio piacentino sono numerosi e molto apprezzati.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento