Reggi e Trespidi: "Fermezza contro gli esercenti che danno ospitalità a chi beve"

Il sindaco e il presidente della Provincia intervengono sui recenti fatti di "ubriachezza molesta": "Forti azioni di contrasto contro i farabutti che generano violenza, ma anche agli esercenti che danno loro ospitalità"

Il sindaco Roberto Reggi e il presidente della Provincia Massimo Trespidi (nella foto) hanno incontrato questa mattina nella caserma di viale Beverora il generale di corpo d'armata Massimo Iadanza, comandante interregionale dei carabinieri. Un'occasione per fare il punto della situazione sulla sicurezza a Piacenza: "Piacenza è stato l'ultimo territorio che il generale ha visitato, proprio perchè è uno di quelli che presenta meno problemi da punto di vista sulla sicurezza. Ma le criticità ci sono anche qui, e bisogna lavorare per questo", hanno detto sindaco e presidente all'uscita della caserma.

"LE AZIONI IN CAMPO SONO FORTI" - "Le azioni di contrasto al crimine sono forti - sottolinea il primo cittadino - e i piacentini se ne stanno accorgendo. Realisticamente, rispetto ad altre città la situazione a Piacenza è tranquilla, anche se anche noi abbiamo problemi, a volte, di disturbo della quiete pubblica: ed è su questo che non dobbiamo transigere". Reggi si riferisce ai numerosi episodi di violenza che hanno visto come protagonisti stranieri "dal gomito troppo alto", spesso nelle vicinanze di bar e locali frequentati nelle ore notturne.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"FERMEZZA CONTRO GLI ESERCENTI" - "La questione va vista da più parti - continua il primo cittadino -: dobbiamo avere fermezza nei confronti dei farabutti che generano iniziative di violenza, ma anche nei confronti degli esercenti che danno loro ospitalità". Reggi si riferisce alla pratica, spesso reiterata, di continuare a vendere bevande alcoliche anche a persone già in evidente stato di ubriachezza. "Non bisogna tollerare questo malcostume - aggiunge Trespidi - che non è proprio del nostro territorio e delle nostre tradizioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Incidente a San Rocco, chiuso temporaneamente il ponte di Po

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento