Influenza, il picco è atteso per la fine di gennaio

Le stime indicano, per la settimana appena trascorsa, circa 20.000 persone a letto con l'influenza, intorno al 5 per mille degli assistiti. Il picco è atteso per la fine di gennaio. La Regione interviene: "Invitiamo a effettuare la vaccinazione antinfluenzale"

Le stime indicano, per la settimana appena trascorsa, circa 20.000 persone a letto con l'influenza, intorno al 5 per mille degli assistiti. Ma il picco è atteso per la fine di gennaio-metà febbraio. “Invitiamo a effettuare la vaccinazione antinfluenzale che, come noto, protegge anche dal virus A H1N1, responsabile della pandemia che si è verificata lo scorso anno e ancora in circolazione, come previsto, anche in questa stagione invernale”. Lo ha affermato il responsabile del Servizio sanità pubblica della Regione Pierluigi Macini nel fare il punto sulle misure di prevenzione e sulla diffusione dell’influenza registrata dal sistema di sorveglianza attivato, come ogni anno, per registrare l’evolvere del fenomeno

IL PICCO - E continua: “Non siamo ancora entrati nel picco influenzale, previsto per la fine di gennaio - metà febbraio, pertanto fino a quella data, è ancora utile e necessaria la vaccinazione per tutte le persone "a rischio" per motivi di salute (persone di età superiore a 65 anni, adulti e bambini con malattie croniche, donne in gravidanza), per gli operatori sanitari e socio-sanitari e per le persone impegnate in servizi pubblici essenziali (addetti ai servizi di pubblica utilità, donatori di sangue). Vaccinarsi aumenta non solo la propria sicurezza ma contribuisce anche alla sicurezza di tutti limitando la diffusione del virus”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LE MISURE PREVENTIVE - “Ognuno di noi - ha aggiunto Macini con riferimento alle misure di prevenzione - può poi contrastare la diffusione dei virus influenzali con semplici ma importanti precauzioni: lavarsi spesso le mani, coprirsi naso e bocca ogni volta che si starnutisce o tossisce, utilizzare fazzoletti di carta monouso, in caso di influenza restare a casa e limitare i contatti con altre persone. Sono comportamenti semplici ma utili a limitare la circolazione dei virus e dunque a prevenire il diffondersi dell’influenza”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento