Cittadini detective fanno arrestare uno spacciatore

Si tratta di un italiano incensurato residente a Caorso, ora ai domiciliari con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio. Sequestrati anche 135 grammi di marijuana

Il maggiore Biagio Bertoldi, al centro, con i carabinieri della Stazione di Caorso

È stato grazie anche alle segnalazioni dei cittadini, insospettiti da un continuo viavai per le vie del paese di auto e persone spesso sconosciute, che i carabinieri della Stazione di Caorso hanno arrestato un 45enne per detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio. Si tratta di italiano incensurato e residente nel paese della Bassa. Dopo essere stati contattati diverse volte dai cittadini che segnalavano movimenti sospetti, i militari dell’Arma, durante un servizio mirato alla prevenzione e repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti, hanno fermato e perquisito un passante: a bordo della sua auto i carabinieri hanno trovato un residuo di una “canna” lasciata nel posacenere. «La successiva perquisizione domiciliare – fanno sapere dalla Compagnia di Fiorenzuola -  ha permesso di rinvenire 135 grammi di marijuana, ben celata all’interno di un contenitore accuratamente nascosto nel ripostiglio, nonché, altre 25 piante della medesima sostanza stupefacente lasciate ad essiccare nel solaio del sottotetto». Tutta la droga è stata sequestrata. Processato per direttissima davanti al giudice Gianandrea Bussi, l’uomo ha risposto alle domande del giudice. Il 45enne avrebbe sostenuto che la marijuana era solo per uso personale. Il pm Monica Bubba ha chiesto l’obbligo di firma, mentre il difensore, l’avvocato Francesco Paolicelli ha chiesto al remissione in libertà. La difesa ha poi chiesto il rinvio e il processo è stato spostato a dicembre. Per lui è stato disposto l'obbligo di firma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto all’incrocio: tre feriti, gravissima una ragazza

  • Fontana: «Il virus girava da mesi, Piacenza è la provincia con i numeri peggiori»

  • Carabinieri chiamati per una lite trovano il bar pieno di gente, multa e locale chiuso

  • Intossicato mentre lavora in una cisterna, operaio gravissimo

  • Un matrimonio in sospeso ma l'attività appena inaugurata riparte: Marco e Elisa, osti a Rompeggio

  • Al via anche a Piacenza l’indagine che mapperà il Covid, 700 le persone coinvolte

Torna su
IlPiacenza è in caricamento