Cronaca

Ricavi da un milione nascosti al Fisco grazie alla sede in Lussemburgo: azienda di trasporti nei guai

Operazione della Guardia di Finanza di Fiorenzuola: denuncia per omessa dichiarazione finalizzata all’evasione delle imposte sui redditi e dell’Iva

(Repertorio)

Ricavi per oltre un milione di euro nascosti al fisco, e 400mila euro di Iva basa. Sono i dati, scoperti dalla Guardia di Finanza di Fiorenzuola, che hanno messo nei guai una ditta di autotrasporti che opera da anni in Valdarda, ma che aveva la sede in Lussemburgo: «Uno stratagemma - dicono le fiamme gialle in una nota - che ha permesso di beneficare indebitamente del regime fiscale agevolato di quel Paese».

«Questo - spiega la Finanza - è il risultato conseguito dopo approfondite investigazioni, condotte anche mediante l’attivazione dei canali di collaborazione internazionale tra Italia e Lussemburgo, che hanno consentito di dimostrare con elementi inconfutabili come l’azienda, pur operando stabilmente nella provincia piacentina, ove è stata gestita e diretta da cittadini italiani, fosse una società “esterovestita”, ovvero impresa di fatto residente nel territorio nazionale che dichiara fittiziamente di avere la sede all’estero per poter usufruire di un regime fiscale e, nel caso specifico, anche previdenziale, molto più vantaggioso».

L’entità delle imposte evase ha fatto scattare a carico dell’amministratore la denuncia per omessa dichiarazione finalizzata all’evasione delle imposte sui redditi e dell’Iva con contestuale richiesta di sequestro “per equivalente” fino alla concorrenza delle imposte evase.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricavi da un milione nascosti al Fisco grazie alla sede in Lussemburgo: azienda di trasporti nei guai

IlPiacenza è in caricamento