Cronaca

Ricercato durante il blitz dell'operazione antidroga, marocchino bloccato a Savona

Un 30enne clandestino individuato dai carabinieri di Bobbio che lo cercavano per una misura cautelare nell'ambito della recente operazione “Dirham”

(repertorio)

I carabinieri dell’Aliquota Operativa di Bobbio hanno fermato e bloccato in provincia di Savona, ad Albenga, un 30enne marocchino con precedenti penali e clandestino. Su di lui pendeva una misura cautelare con applicazione del divieto di dimora nella provincia di Piacenza emessa dal Gip di Piacenza perché ritenuto responsabile in concorso di traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti. Il suo nome mancava infatti all’appello l’8 gennaio scorso quando i militari dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Bobbio hanno eseguito gli arresti per l'operazione “Dirham”.

Quel giorno erano state eseguite 17 misure cautelari nei confronti di quattro cittadini italiani e tredici cittadini stranieri: 8 custodie cautelari in carcere, 5 arresti domiciliari, 2 obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria e 2 divieti di dimora nella provincia di Piacenza. Gli accertamenti che erano stati eseguiti ed iniziati nel 2019, avevano permesso individuare alcuni gruppi di spacciatori marocchini e italiani che si rifornivano di considerevoli quantità di stupefacente dall’hinterland milanese, pavese e bergamasco, per poi cederlo, sempre in diversi contesti territoriali, soprattutto nella provincia di Pavia e Piacenza a soggetti che a loro volta lo distribuivano a molteplici assuntori.
Il 30enne, una volta individuato dai carabinieri in piazza del Popolo ad Albenga, è stato fermato e portato in caserma. Al giovane poi i carabinieri di Bobbio hanno consegnato il foglio d’invito a presentarsi alla Questura di Savona per regolarizzare la sua posizione a seguito di comunicazione di rintraccio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricercato durante il blitz dell'operazione antidroga, marocchino bloccato a Savona

IlPiacenza è in caricamento