Caso "La Cronaca", il pm di Cremona chiede nove archiviazioni

Drasticamente ridimensionata l'indagine della Finanza di Cremona che nel dicembre del 2010 aveva portato a indagare undici persone. Decadono quasi tutte le accuse anche per l'ex amministratore delegato: per lui chiesto il rinvio a giudizio

La redazione della Cronaca in via Chiapponi

Dopo oltre un anno di indagini sul caso del quotidiano La Cronaca di Piacenza e Cremona, il sostituto procuratore Francesco Messina ha chiesto l’archiviazione per tutti e sette i soci che erano stati indagati dopo il blitz della Guardia di finanza della città del Torrazzo. Lo riporta il sito di informazione “cremonaoggi”.

Dunque, al termine delle indagini preliminari, viene drasticamente e profondamente ridimensionata, direttamente dal pubblico ministero, un’indagine delle fiamme gialle che all’epoca ave creato scalpore, ma che evidentemente, ad oggi, aveva molto poco fondamento. Come evidenziano le parole dello stesso magistrato realtivamente alle richieste di archiviazione: «gli elementi in atti non sono sufficienti per sostenere l’accusa in giudizio».

Il pm Messina ha chiesto l’archiviazione al gip per nove degli undici indagati: oltre ai soci della cooperativa nuova Informazione, editrice di Cronaca (tra questi anche l’ex presidente Federici, l’ex direttore Mario Silla e il suo successore Emanuele Galba) è stata chiesta al giudice l’archiviazione anche del commercialista Fabio Galli e di Raffaella Storti.

L’unica posizione per la quale è stato chiesto il rinvio a giudizio è quella di Massimo Boselli Botturi, l’ex amministratore delegato, che probabilmente sarà chiamato a rispondere di truffa ai danni dello Stato relativamente agli anni 2006-2007. Decadute completamente invece tutte le altre accuse a suo carico, ovvero di aver gonfiato fatture per aumentare i costi della Nuova Informazione per ottenere più contributi pubblici, l’utilizzo dei fondi per l’editoria per fini privati, e l’utilizzo degli stessi fondi pubblici per l’acquisto della nuova redazione in centro a Cremona. Tutte accuse sparite nel nulla.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento