rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Rottofreno / Via Emilia Pavese

«Dopo 101 giorni riecco il ponte sul Trebbia, una struttura fondamentale per tutta la Valtidone»

La cerimonia ufficiale di riapertura dopo i lunghi lavori di ristrutturazione che si sono conclusi in anticipo

Ha riaperto ufficialmente, dopo i mesi estivi di ristrutturazione (101 giorni per la precisione), il ponte sul Trebbia costruito da Maria Luigia d'Austria fra Piacenza e San Nicolò. Presenti tutte le autorità al taglio del nastro, sul lato di San Nicolò. In prima fila la Provincia di Piacenza (che si è occupata del progetto e dell'affidamento dei lavori, con il presidente Francesco Rolleri e il vice Patrizia Calza) e tutti i sindaci della zona e, ovviamente, anche il sindaco di Rottofreno Raffaele Veneziani: «E’ una giornata di festa e gioia - spiega - grazie all’apertura in anticipo di questo ponte. Si tratta di una infrastruttura vitale non solo per Rottofreno ma per tutta la Valtidone. Abbiamo visto tutti i disagi di questi mesi. Devo ringraziare tutte le ditte che hanno lavorato quest’estate, anche in condizioni estreme, oltre ai cittadini della valle, di Rottofreno e San Nicolò che hanno sopportato i disagi. Anche un grazie ai commercianti che hanno patito un calo di fatturato, ma si sono messi insieme e hanno trasformato grande disagio in una opportunità. Era fondamentale arrivare a questa giornata». Tra pochi giorni verrà aperta anche la nuova pista ciclabile. Il presidente Rolleri ha rivolto un pensiero alle ditte coinvolte nella ristrutturazione e agli operai che hanno lavorato sotto il sole cocente. Ditte che hanno consegnato in anticipo la struttura. "Dobbiamo dire grazie - aggiunge il vicepresidente Calza, con delega ai lavori pubblici - a tanti: al direttore dei lavori, l'ingegnere Bergonzini, agli ingegneri della Provincia, Stefano Pozzoli e Andrea Reggi che sono stati , come sempre, competenti, pazienti e aperti ad ogni confronto. Alle imprese e ai loro bravi operai, alla Polizia Provinciale e ai componenti della Polizia Municipale dell'Unione della Bassa Val Trebbia-Val Luretta con il loro comandante Alessandro Gambarelli. I lavori non sono ancora finiti: prosegue l'intervento di messa in sicurezza dell' infrastruttura nella parte sottostante e presumibilmente a fine mese verrà consegnata la pista ciclopedonale. Confidiamo nella buona esecuzione del lavoro che rimane. Se un messaggio oggi si leva dal ponte sul Trebbia è il seguente: abbiate, abbiamo fiducia nelle nostre Istituzioni e nelle nostre imprese".

Inaugurato il ponte sul Trebbia ©Luca Bonetti/ilPiacenza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Dopo 101 giorni riecco il ponte sul Trebbia, una struttura fondamentale per tutta la Valtidone»

IlPiacenza è in caricamento