Rintracciato e denunciato il conducente che ha urtato un pedone senza fermarsi

Un 44enne a bordo del suo furgone ha urtato con lo specchietto un 32enne che passeggiava lungo la Provinciale a Chero di Carpaneto. Non si è fermato per prestare i soccorsi: i carabinieri lo hanno identificato e denunciato

Foto di repertorio

E’ stato rintracciato in poche ore e denunciato dai carabinieri della Stazione di Carpaneto l’automobilista che nel pomeriggio del 26 dicembre ha investito con il proprio furgone un pedone, allontanandosi senza prestare soccorso. Intorno alle 18 il 44enne, autotrasportatore, stava percorrendo la provinciale verso Chero di Carpaneto quando ha urtato violentemente al braccio, con lo specchietto laterale, un 32enne che camminava sul ciglio della strada facendolo cadere sull’asfalto. Il pedone, un uomo originario del Marocco che abita a Chero, ha riportato serie lesioni al braccio, ed è stato subito soccorso da personale del 118 giunto sul posto insieme ai carabinieri che hanno effettuato i rilievi del caso, necessari a ricostruire la dinamica dell’accaduto. I militari hanno rinvenuto alcuni frammenti di uno specchietto laterale, grazie ai quali è stato possibile individuare il mezzo di appartenenza. Insieme alla visione dei transiti delle telecamere di videosorveglianza delle strade limitrofe, i carabinieri di Carpaneto hanno rintracciato il furgone compatibile con quello che ha perso i frammenti e identificato il proprietario. Il 44enne, che era alla guida del mezzo, è stato trovato in casa propria poche ore dopo l’incidente. Dopo i rilievi sul mezzo, all'uomo è stata ritirata la patente di guida ed è stato denunciato per lesioni personali stradali, fuga ed omissione di soccorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento