Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Località San Nazzaro

Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

Si tratta del 32enne scomparso da casa, a Castelvetro, il 23 dicembre. Nella mattinata di martedì 12 gennaio i sommozzatori dei vigili del fuoco sono entrati nelle acque del Grande Fiume per trovare il punto esatto in cui si trovava l’auto

I sommozzatori al lavoro a San Nazzaro

È stata recuperata nel Po a San Nazzaro una Opel Corsa con a bordo un cadavere. Si tratterebbe di Daniele Premi, il 32enne scomparso da casa, a Castelvetro, nel pomeriggio di mercoledì 23 dicembre. Nella mattinata di martedì 12 gennaio i sommozzatori dei vigili del fuoco di Bologna e Grosseto sono entrati nelle acque del Grande Fiume per trovare il punto esatto in cui si trovava l’auto, già individuata nei giorni scorsi dagli uomini della Protezione civile di Monticelli, grazie ad un’imbarcazione dotata dell’ecoscandaglio. A sovrintendere le operazioni di recupero dell’auto e le indagini per chiarire le cause della scomparsa e del gesto estremo dell’uomo, sono stati i carabinieri della Stazione di Monticelli, guidati dal maresciallo Raffaello Gnessi. Le ricerche del 32enne erano iniziate la sera del 24 dicembre con anche il supporto dei vigili del fuoco, senza alcun esito positivo. I militari dell'Arma hanno pattugliato l'argine che da Caorso arriva fino a Cremona anche il giorno di Santo Stefano ma dell'uomo e della sua auto pare non vi sia traccia, pare anche nel sistema video di lettura targhe della zona. Proseguono intanto gli accertamenti per comprendere i motivi dell'allontanamento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

IlPiacenza è in caricamento