Cronaca

Due etti di hascisc nel giubbotto: 21enne arrestato

Il giovane aveva insospettito i carabinieri di Rivergaro che lo hanno controllato. Per lui, dopo l'arresto, obbligo di dimora e di firma

Non si ferma l’attività di contrasto allo spaccio di droga. I carabinieri di Rivergaro, il 6 marzo, hanno arrestato a Piacenza un giovane marocchino trovato con due etti di hascisc. Il giovane è stato processato per direttissima e per lui, il giudice Laura Pietrasanta, come chiesto dal pm Sara Macchetta, ha disposto l’obbligo di dimora e l’obbligo di firma. L’operazione dei carabinieri è avvenuta nel tardo pomeriggio, vicino alla stazione ferroviaria. La pattuglia, che stava svolgendo una servizio antidroga, ha notato il 21enne con uno scooter. L’atteggiamento sospetto del ragazzo ha attirato l’attenzione dei militari che lo hanno fermato. E sotto il giubbotto, il 21enne aveva ben due etti di hascisc. Per lui sono scattate le manette e il 7 marzo è stato processato. L’avvocato difensore del marocchino, Graziella Mingardi, ha chiesto tempo per preparare il processo e l’udienza è stata rinviata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due etti di hascisc nel giubbotto: 21enne arrestato

IlPiacenza è in caricamento