Cronaca

Marito e moglie piacentini tra le vittime della funivia sul lago Maggiore

Roberta Pistolato, medico di 40 anni, era in gita al lago insieme al marito Angelo Vito Gasparro, guardia giurata di 45 anni, per festeggiare il compleanno che ricorreva proprio oggi. Lavorava come guardia medica a Piacenza e abitava a Castelsangiovanni

Il luogo della tragedia (Foto Ansa)

Ci sono purtroppo anche due piacentini tra le 13 vittime del tremendo incidente avvenuto la mattina di domenica 23 maggio sul Lago Maggiore in provincia di Verbania. Si tratta di marito e moglie di Castelsangiovanni: Roberta Pistolato, 40 anni, e Angelo Vito Gasparro, guardia giurata di 45 anni. I due si trovavano a bordo della cabina della funivia del Mottarone che è precipitata nei boschi, a circa 300 metri dalla vetta della montagna che divide il Lago Maggiore dal Lago d'Orta, dopo la rottura di un cavo portante, causando la morte sul colpo delle 13 persone all'interno, mentre due bambini si sono salvati ma versano in gravi condizioni. Sul posto i vigili del fuoco, il soccorso alpino e i carabinieri della zona.

Roberta Pistolato, 40 anni, e Angelo Vito Gasparro di 45 anniRoberta Pistolato era originaria di Bari, come anche il marito. E' stata proprio la famiglia pugliese, al corrente che la 40enne si trovava in quella zona insieme al marito, a segnalare che dalle 11 non si avevano più sue notizie, e che non rispondeva più al cellulare. Pare infatti che la coppia avesse deciso di festeggiare il compleanno di lei con una gita sul Lago Maggiore. Sembra inoltre che la vittima avesse perso un'altra sorella lo scorso anno a causa del Covid.
Roberta Pistolato era fresca di studi in medicina, e lavorava come guardia medica all'Asl di Piacenza. L'anno scorso, il 13 settembre del 2020, aveva prestato giuramento, nella giornata dell'Ordine dei Medici, proprio a palazzo Gotico a Piacenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marito e moglie piacentini tra le vittime della funivia sul lago Maggiore

IlPiacenza è in caricamento