Rolleri: «Episodio grave, non si può creare disagio a chi vive sul territorio»

Il primo cittadino di Vigolzone commenta la protesta dei profughi: «Siamo sempre stati ospitali e sensibili, ma non tollereremo più situazioni del genere. Chiediamo agli enti di risolvere la questione»

Francesco Rolleri

«L'episodio avvenuto questa mattina sulla strada della Cementirossi nel territorio comunale di Vigolzone – interviene il sindaco Francesco Rolleri - nel quale 13 profughi hanno bloccato per qualche minuto la circolazione stradale per questioni riguardanti le condizioni con cui vengono ospitati, è un precedente gravissimo e che non si dovrà più ripetere. Chiediamo a tutti gli enti e alle autorità coinvolte di trovare una soluzione nel più breve tempo possibile perché non saranno più tollerati comportamenti come quello odierno. I cittadini e l'amministrazione comunale di Vigolzone sono sempre stati responsabili e ospitali, dimostrando sensibilità e attenzione verso i bisogni di chi cerca condizioni di vita migliori di quelle che ha lasciato nel proprio Paese di origine. Non possiamo però accettare che problemi sorti all'interno del sistema di accoglienza creino disagi a chi vive sul territorio. Nel caso episodi di questo tipo dovessero ripetersi, ci riserviamo perciò di intraprendere ogni iniziativa a tutela dell'interesse dei vigolzonesi». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento