«Maestro di vita ancor prima che maestro di judo e poliziotto della vecchia guardia»

Romolo Golino

«Ci lascia un collega di grande spessore umano e professionale». Con queste parole il sindacato di polizia Siap di Piacenza commenta la tragica scomparsa di Romolo Golino, l'ex poliziotto piacentino di 86 anni morto la sera del 14 gennaio a causa di una caduta accidentale nel cortile della palestra della scuola Due Giugno in via Sanzio. Golino era stato anche atleta cintura nera di judo per la polizia, e per tanti anni aveva fatto l'istruttore di difesa personale alla scuola allievi agenti di Piacenza. 
«Uno di quei colleghi che hanno lasciato un segno indelebile - scrive il Siap - un maestro di vita ancor prima che maestro di judo e poliziotto della vecchia guardia. Era un caro collega, quando lo vedevi non potevi che sorridere e abbracciarlo con affetto. Lo ricorderemo sempre, ne sono certo, anche perché ogni volta che andremo alla scuola di polizia vedremo quel monumento che aveva fatto in memoria dei colleghi e oggi sarà simbolo anche del suo ricordo. A nome mio personale e di tutto il Siap dell'Emilia Romagna, formulo le più sincere condoglianze alla famiglia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento