Ruba i dati di un compaesano e fabbrica una carta d'identità falsa: arrestato

L'uomo aveva confezionato una carta d'identità con i dati di un compaesano ignaro di tutto mettendo però la sua foto. I militari lo hanno fermato a bordo di una Fiat Punto durante un posto di controllo sulla provinciale 10 in località Dogana a Castelsangiovanni

Il tenente Antonio Cirella (comandante Norm) e il maresciallo di Marco Turano

Un foggiano di 50 anni pregiudicato per furto e nullafacente è stato arrestato dai carabinieri di Castelsangiovanni per possesso e fabbricazione di documenti falsi. L'uomo aveva confezionato una carta d'identità con i dati di un compaesano ignaro di tutto mettendo però la sua foto. I militari lo hanno fermato a bordo di una Fiat Punto durante un posto di controllo sulla provinciale 10 in località Dogana. A bordo un amico, sempre di San Severo, di 40 anni anch'egli pregiudicato. I carabinieri hanno controllato i documenti reali e corrispondenti ai due uomini, ma nel cruscotto hanno trovato il documento falso. Dopo una notte nella cella di sicurezza è comparso in tribunale per la direttissima difeso dall'avvocato Antonino Rossi davanti al giudice Margherita Pietrasanta e al pm Monica Bubba. L'arresto è stato convalidato, il processo rinviato e per l'uomo è stato deciso l'obbligo di firma a San Severo, paese di origine. 



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento