rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

«Rubata la chitarra di mille concerti, un pezzo della mia storia». L’appello per ritrovarla

Vittima del furto avvenuto martedì notte in città il musicista piacentino Niccolò Savinelli: «Per me ha un valore affettivo, chiedo a chiunque abbia notizie di contattarmi»

«È lo strumento con cui sono cresciuto, un pezzo della mia storia». Un furto “affettivo” più che un danno economico, perché con questa chitarra ci ha «passato la vita e fatto più di mille concerti». Una Fender Stratocaster American Standard del 2004 (nelle foto sotto) rubata attorno all’una della notte di martedì 24 agosto in città, dal veicolo su cui il suo proprietario - il musicista piacentino Niccolò Savinelli - l’aveva lasciata pochi istanti prima.

«Mi sono allontanato al massimo per dieci minuti insieme ad alcuni amici e quando sono tornato al parcheggio - vicino alla sala prove, nell’area esterna della Cavallerizza - ho trovato il finestrino del passeggero del lato destro dell’auto in frantumi e sotto al sedile una pietra, che immagino abbiano usato per romperlo» racconta.

                                La Fender rubata-2

«So che è sempre meglio non lasciare nulla sull’auto, ma è stata davvero questione di pochi minuti, non pensavo potesse succedere. Mi hanno preso anche il telefono cellulare, un tablet, uno zaino e una chitarra acustica, ma quando ho visto che era sparita la Fender, per me è stato come ricevere una pugnalata». Uno strumento che accompagnava il chitarrista - per otto anni componente della band Deja Vu e oggi impegnato con vari artisti (come Romina Falconi e Immanuel Casto) in tour in Italia e all’estero – da diciassette anni.

«Non è una questione di soldi, è che per me valeva davvero tanto - aggiunge - ci sono praticamente cresciuto, dal 2004 ho sempre avuto quella chitarra elettrica, ci ho fatto tutti i concerti e girato mezza Europa, rappresenta un pezzo della mia storia». Oltre ad aver denunciato il furto alle forze dell’ordine, Niccolò rinnova anche l'appello, già lanciato tramite il proprio profilo Facebook: «Chiedo a chiunque abbia notizie di qualsiasi tipo - magari anche il semplice annuncio di una chitarra come questa in vendita online - di segnalarmelo o contattarmi. Mi auguro davvero di poterla ritrovare in qualche modo, era l’oggetto più importante che possedevo».

                                   Niccolò Savinelli-3

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Rubata la chitarra di mille concerti, un pezzo della mia storia». L’appello per ritrovarla

IlPiacenza è in caricamento