Rubati cerchi in lega di lusso per 80 mila euro: nei guai tre meccanici piacentini

Sottraevano illecitamente i cerchi in lega gettandoli nel cassonetto e poi, di notte li andavano a recuperare per piazzarli su internet a prezzi concorrenziali. I tre piacentini, giovanissimi, avevano messo su su un giro da 80 mila euro. Tutti denunciati

Erano riusciti a rubare splendidi cerchi in lega per auto super sportive per un valore di oltre 80 mila euro. Avevano anche avviato un  fiorente giro di vendite in nero su internet, ma i carabinieri del  Nucleo investigativo di Piacenza li hanno scoperti e denunciati. Si  tratta di tre piacentini, tutti di età compresa tra i 20 e i 27 anni, denunciati a piede libero per furto aggravato in concorso e ricettazione.

Due erano dipendenti, mentre il terzo era un meccanico compiacente (dipendente di una nota concessionaria d'auto piacentina) che montava i cerchioni sulle vetture degli acquirenti.

Tutto il materiale è stato invece recuperato (anche quello già venduto) e restituito al titolare di una delle più note ditte piacentine del settore, che ha ringraziato vivamente il tenente Rocco Papaleo e i suoi uomini.
  Per staccare il cerchio in lega è necessario usare una chiave particolare che viene venduta con il cerchio stesso, ma che il cliente non aveva  

Tutto è iniziato quasi per caso, quando un meccanico della ditta - che si trova nella periferia sud della città - si è accorto che un cliente gli aveva portato a  riparare una ruota dell'auto. Per staccare il cerchio in lega era però necessario utilizzare una chiave particolare che veniva venduta con il cerchio stesso, ma di cui invece il cliente era stranamente sprovvisto. A questo è da aggiungere che il titolare stesso della ditta già da qualche tempo si era accorto di alcuni strani ammanchi dal magazzino.

Trattandosi di una cifra piuttosto ingente, del caso si sono interessati i carabinieri del Nucleo investigativo, che al termine di una serie di indagini e appostamenti duranti alcune settimane, hanno ricostruito ciò che era accaduto.

Stando alle risultanze delle indagini, coordinate della Procura di Piacenza, i due dipendenti da un paio d'anni a questa parte, durante l'orario di lavoro, senza essere notati ne avrebbero approfittato per prendere un cerchio per volta gettandolo nel bidone della spazzatura.

«E' da tenere presente - ha specificato Papaleo - che uno solo di questi cerchi ha un costo che varia dai 400 agli 800 euro, e vengono montati su delle auto sportive di lusso».
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 29 anni travolto da un furgone pirata

  • Un 28enne di Cadeo la vittima del tragico incidente a San Giorgio. E' caccia al furgone bianco

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento