Sabato 1 e domenica 2 giugno al parco Lucca la 23esima edizione di arti e mestieri

Tante le iniziative, gli spettacoli, i laboratori illustrati da Claudia Verdiani, autentica anima della rassegna: "L'unica a livello provinciale, l'unica dove non viene chiesto ai partecipanti nessun contributo in denaro, ma solo la voglia di divertirsi e stare insieme"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

Presentata nella Sala dell'Orologio del Comune di Fiorenzuola la 23esima edizione di Arti e Mestieri, in programma sabato 1 e domenica 2 giugno al Parco Lucca, il suggestivo polmone verde del capoluogo della Valdarda. Tante le iniziative, gli spettacoli, i laboratori illustrati da Claudia Verdiani, autentica anima della rassegna: "L'unica a livello provinciale, l'unica dove non viene chiesto ai partecipanti nessun contributo in denaro, ma solo la voglia di divertirsi e stare insieme"
L'inaugurazione sabato 1 giugno alle 9,30 con le scolaresche dell'Istituto comprensivo (alla conferenza stampa è intervenuto il dirigente scolastico Mario Magnelli) che potranno visitare i laboratori artigiani e degustare le merende della nonna. Al pomeriggio, dalle 14,30, spazio ai laboratori delle sarte, dei falegnami, dei fabbri, dei panettieri del forno Bassanetti, delle cestaie, delle ricamatrici, delle magliaie, degli artigiani della creta, dei casari, dei ciabattini, delle lavandaie, del maniscalco. E poi in mostra un vecchio mulino e le macchine per la panificazione, i trattori d'epoca, gli animali della fattoria. Nell'angolo della scuola elementare la raccolta dei detti su Fiorenzuola e dintorni, l'esposizione dei dizionari dialettali presenti nell'archivio del Comune di Fiorenzuola. La scuola di Davide Materassi proporrà un'esibizione di qwan ki do, un eccellente strumento per migliorare le qualità umane e fisiche dei ragazzi, un modo per conoscere se stessi più a fondo, per comprendere i propri limiti. Un'altra delle novità dell'edizione 2013 di Arti e Mestieri è rappresentata dal concerto anni '60 di "Tino e tino", che si terrà, sempre al Parco Lucca, sabato dalle 21.
Domenica 2 giugno fin dalla mattina l'apertura delle botteghe e dei laboratori artigiani, la cartomante che legge il passato e vede il futuro e il giro turistico del parco con il mulo. Al pomeriggio la musica con il gruppo La Gartija e lo spettacolo di danza della Compagnia di danza "Il cigno" di Castell'Arquato, guidata da Inna Dyagileva, che per tanti anni ha ballato nei più famosi teatri russi: il gruppo proporrà un balletto tratto dalla Traviata di Verdi. Sempre domenica spazio ai giochi con la pista off road di Nicolas, a un'edizione straordinaria del mercatino dei rigattieri "mi am d'asbratt e ti t'imbrat" e al laboratorio "mani in pasta dal fornaio".
"Voglio ringraziare di cuore - ha affermato l'assessore alla Cultura Augusto Bottioni - tutti i volontari che, ancora una volta, regalano per questa splendida iniziativa alla nostra città. L'Amministrazione comunale può solo contribuire concedendo spazi e attrezzature, ma senza la passione e il lavoro dei volontari Arti e Mestieri non sarebbe possibile".
L'assessore all'Ambiente Sara Felloni ha ricordato l'iniziativa "L'Ospedale degli animali", realizzata in collaborazione con il Parco dello Stirone: "Inizialmente in programma ad aprile, ma sempre rimandata a causa del maltempo, verrà proposta in occasione di Arti e Mestieri. Sabato 1 giugno dalla 15 alle 17,30 ci sarà la possibilità per i bambini di divertirsi, giocando e imparando il rispetto nei confronti della natura e degli animali".
Nei due giorni della manifestazione funzionerà il trenino per i bambini.
Torna su
IlPiacenza è in caricamento