Sacerdote arrestato per maltrattamenti, a breve l'interrogatorio davanti al gip

Don Angelo Bertolotti, prete 60enne fondatore del centro Manfredini di via Beati, si trova ancora in carcere alle Novate

Il centro Manfredini di via Beati

Don Angelo Bertolotti, il sacerdote piacentino di 60 anni arrestato l'altra notte dalla polizia, comparirà davanti al gip del tribunale di Piacenza nelle prossime ore. Sarà ascoltato per l'interrogatorio di garanzia dal giudice per le indagini preliminari, lo stesso magistrato che ha firmato l'ordinanza di custodia cautelare in carcere per maltrattamenti nei confronti dei disabili. Il sacerdote piacentino ha creato, e gestisce da trent'anni, il centro Manfredini di via Beati, che ospita persone con disabilità psichica. Gli agenti della squadra mobile della questura piacentina, coordinati dal pm Emilio Pisante, avrebbero effettuato numerose intercettazioni con telecamere e microfoni all'interno del centro di accoglienza, documentando i presunti maltrattamenti da parte di don Bertolotti su alcuni degli ospiti del centro. Un'indagine delicata, che è proseguita a lungo, ma sulla quale al momento non trapela alcun particolare né dalla questura né dalla procura piacentina.
Al termine dell'interrogatorio, il giudice deciderà anche per eventuali misure cautelari da disporre nei confronti del prete indagato, assistito dall'avvocato Andrea Perini del Foro di Piacenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento