Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Sarmato

Salvini sostiene Angelo Peveri: «Serve al più presto la Legittima Difesa, il suo caso è l'esempio»

Il ministro dell'Interno interviene sulla vicenda dell'imprenditore di Sarmato condannato per il tentato omicidio di uno dei due ladri sorpresi nella sua azienda. Rancan (Lega): io sono al suo fianco, uno deve essere libero di difendersi in casa sua

«È un’altra vicenda che ci spinge ad approvare una legge seria sulla Legittima Difesa». Così il ministro dell'Interno Matteo Salvini interviene sulla vicenda dell'imprenditore piacentino Angelo Peveri, di Sarmato, condannato in via definitiva dalla Corte di Cassazione per il tentato omicidio nei confronti di uno dei due ladri romeni che nell'ottobre del 2011 avevano preso di mira la sua azienda a Borgonovo. Il vicepremier ha postato sulla sua pagina ufficiale l'articolo scritto da ilPiacenza, riassumendo la vicenda e riprendendo ovviamente il tema della legittima difesa che da sempre il leader leghista sostiene, e che dovrebbe presto essere discusso anche a Roma.

Sul caso intreviene anche il consigliere regionale della Lega Matteo Rancan: «Totale e piena solidarietà ad Angelo Peveri che si è visto condannare con una pena spropositata. La legittima difesa in casa propria è sacrosanta. Io sono al suo fianco. Il governo sta accelerando circa la legittima difesa, spero che questa legge possa arrivare ad approvazione perché ne abbiamo bisogno. La difesa è sempre legittima come in questo caso. Chi entra in casa o nella proprietà privata di qualcuno deve essere cosciente che queste cose possono capitare, perché uno deve essere libero di difendersi nella sua proprietà. Ringrazio anche Matteo Salvini per la vicinanza a Peveri e al territorio piacentino».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvini sostiene Angelo Peveri: «Serve al più presto la Legittima Difesa, il suo caso è l'esempio»

IlPiacenza è in caricamento