San Nicolò, bullismo al femminile: le spacca gli incisivi con la borsetta

In una discoteca di San Nicolò, a gennaio, due ragazze prendono di mira un'altra coppia di coetanee: pugni e calci, e incisivi rotti. Ha la peggio una giovane pontenurese di 21 anni: trauma facciale e 4mila euro di spese odontoiatriche. "Provocatice" un'albanese di 17 anni, denunciata

A sinistra, il capitano Helios Scarpa
Una storia triste, nata quasi dal nulla: uno spintone in discoteca. Da lì, come tante, troppe cronache che le sale da ballo raccontano, sono volate parole grosse, insulti, pugni. Poi, appena fuori dall'edificio, saltano anche due denti con un lieve trauma cranico. Ma stavolta i protagonisti non sono i bulletti di turno per la conquista di questa o quella ragazza: sono 4 donne di età compresa tra i 17 e i 21 anni, due italiane - di Pontenure -, un'albanese e una marocchina. 

FORSE UNA SPINTA LA CAUSA DI TUTTO - Ripercorriamo i fatti. La notte del 17 gennaio scorso, Giorgia e Michela (i nomi sono di fantasia), studentesse pontenuresi di 19 e 21 anni, vanno in una discoteca di San Nicolò insieme ad alcuni amici. Nel frattempo, arrivano anche Mila e Samira (ancora nomi inventati), di 17 e 20 anni, straniere, con un'altra compagnia. Non si sa esattamente come le 4 entrino in contatto e quale sia il motivo della frizione: forse una spinta, un malinteso, una parola di troppo o non capita a causa delle musica. Non si conoscevano prima. Sta di fatto che, per le italiane, la serata diventerà un incubo.

LE PRIME BOTTE - Mila e Samira cominciano a "beccare" le avversarie. Verso le 2 e 30 ne nasce un parapiglia furioso, sedato dai buttafuori: Giorgia viene trascinata a terra e pestata a calci e pugni. Intervengono i rispettivi amici, che placano gli animi. Le 4 vengono divise, e non accade più nulla per qualche ora. Finchè la serata non finisce: sono quasi le 5, e Giorgia e Michela escono dalla discoteca.

SECONDO ROUND: DENTI ROTTI - C'è il secondo round. Mila e Samira le aspettano fuori. Stavolta è Michela a essere presa di mira dalla più giovane, Mila, che le dà una borsettata in faccia. Il colpo è violento: Michela comincia a sanguinare, ha in mano i suoi incisivi spezzati, e ha un lieve trauma facciale. Viene pestata mentre è a terra. Un amico l'aiuta, chiamando un'ambulanza. Nel frattempo, le due straniere si dileguano. I danni per la ricostruzione dei denti sono ingenti: 4mila euro. Le vittime si rivolgono ai carabinieri, che avviano le indagini ricostruendo questa storia, anche con l'ausilio di alcune testimonianze. Mila e Samira sono state così denunciate per percosse e lesioni personali gravi in concorso.   

 



 
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento