Sano e salvo il 79enne disperso a Groppovisdomo

E' stato ritrovato vivo e in buone condizioni il 79enne di cui si erano perse le tracce dalla serata del 26 febbraio nei pressi delle località di Poggio Micheli e Groppovisdomo

I soccorsi sul posto

E' stato ritrovato vivo e in buone condizioni il 79enne di cui si erano perse le tracce dalla sera del 26 febbraio nei pressi  delle località di Poggio Micheli e Groppovisdomo. Una volta scattato l'allarme erano iniziate le ricerche: in campo il soccorso alpino, i vigili del fuoco di Fiorenzuola, i carabinieri di Gropparello, e la forestale di Bettola. L'anziano è stato trovato in un bosco verso le 13.30 ed è stato visitato dai sanitari del 118 e dall'ambulanza della Croce Rossa.  L'anziano, originario di Bergamo, pare soffra di vuoti di memoria oltre che di diabete, e potrebbe essere arrivato nel nostro territorio in un momento di confusione. A dare l'allarme un cittadino che aveva notato un'auto con le chiavi nel quadro abbandondata vicino a un bosco, poco lontano dalla vettura sono state trovate anche un paio di scarpe. Immediamente sono scattate le ricerche, coordinate dalla prefettura, che hanno portato al ritrovamento dell'anziano in un dirupo.  E' stata una squadra dei vigili del fuoco ad individuare l’uomo, in fondo ad una scarpata, infreddolito e spaventato ma senza particolari problemi sanitari. Arrivati sul ferito, tecnici del Saer e i vigli del fuoco hanno impostato un recupero dalla scarpata: una volta riportato l’uomo fuori dal terreno ripido, è stato preso in consegna dall’elicottero dei vigili del fuoco, il quale ha trasportato l’uomo all’ambulanza, anche se le sue condizioni sanitarie sono da subito state valutate buone. Nel frattempo altre due squadre del Soccorso Alpino di Parma, già partite  per un’eventuale prolungamento delle fasi di ricerca, sono state fatte rientrare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento