Scappa nei campi con 100 grammi di coca negli slip: arrestato piacentino

Operazione del nucleo investigativo dei carabinieri di Piacenza. Dopo un'attività investigativa a Castelvetro, gli uomini dell'Arma bloccano, probabilmente, una consegna nei pressi di un night club del paese: viene fermato F.S., 20enne piacentino, detto l'"Inscimmiato". Il ragazzo si divincola e scappa, e viene braccato con un etto di coca

droga_16Una fuga nel buio. Braccato dai carabinieri, con un carico "importante" nelle mutande: quasi un etto di cocaina. E' stata questa, in poche parole, la serata particolare di F.S., 20enne piacentino già conosciuto alle forze dell'ordine - furto, rapina, danneggiamento - soprannominato l'"Inscimmiato", che è stato arrestato con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostante stupefacenti.

MOVIMENTO A CASTELVETRO - L'operazione del nucleo investigativo dei carabinieri di Piacenza è stata coordinata dal tenente Rocco Papaleo. Tutto ha inizio a Castelvetro, dove si viene a sapere - grazie a una fitta attività investigativa - che, una sera, ci sarebbe stato un grosso movimento di cocaina nei pressi un noto locale notturno del paese. I carabinieri si presentano. Ed effettivamente qualcosa di strano c'è.
  L'"Inscimmiato" è in compagnia di un 41enne, un dirigente d'azienda piacentino che compra la coca da lui  

LA FUGA CON LA COCA E UNA PISTOLA FINTA
- Un'Audi A4 gironzola circospetta per l'isolato. A bordo ci sono due persone. Gli uomini dell'Arma la notano immediatamente. Dall'auto scende un ragazzo, che si allonta a piedi verso la campagna. E' l'"Inscimmiato". I carabinieri decidono d'intervenire fermandolo. Il giovane si stoppa, ma si divincola e scappa. Parte l'inseguimento al buio. I militari lo bloccano, non senza fatica, in aperta campagna. Negli slip un etto di cocaina di buona qualità. Era destinata, probabilmente, a qualche consegna per ulteriore spaccio. Ha anche una pistola a salve. Nella perquisizione a casa sua viene trovato anche hashish e una bottiglietta per basare (scaldare con acqua e bicarbonato di sodio) la coca (nelle foto). 

L'"AUTISTA": UN DIRIGENTE D'AZIENDA - Nel frattempo, si cerca di bloccare anche la vettura. Il guidatore, però, dà gas e scappa. Con il numero di targa gli uomini dell'Arma riescono a risalire alla persona. Lo raggiungono a casa, al Peep: si barrica dentro e apre solo dopo molta insistenza. Si scopre che è un piacentino di 41 anni, dirigente industriale, incensurato. Il suo ruolo è marginale: pare abbia dato un semplice passaggio a F.S., essendo quest'ultimo suo "pusher" di fiducia in cambio di una dose. I due si sono conosciuti in palestra. Il piacentino chiarisce la sua posizione: viene "solo" segnalato in questura come assuntore.  

pistola_5

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Muore a 29 anni travolto da un furgone pirata

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento