"Mi hanno declassato il contratto" e Malko non mangia da 72 ore

Dritan Malko è a digiuno da 72 ore e protesta davanti alla ditta di macellazione il Sole a Montale dove era assunto a tempo inderminato prima che subentrasse nell'azienda la Cooperativa Unigest

Dritan Malko è un operaio albanese di 36 anni che lavora presso la ditta di macellazione Il Sole a Montale. Era assunto con un contratto a tempo indeterminato fino a che la Cooperativa Unigest è subentrata nell'azienda. La cooperativa modenese avrebbe proposto un nuovo contratto che sarebbe a tempo determinato e peggiorativo a livello anche economico. Così riportano i quotidiani locali.

Malko però a questa proposta non cede e ha cominiciato lo sciopero della fame davanti all'azienda Il Sole. Ormai sono 72 ore che il 36enne non tocca cibo ed è deciso a non mollare. Ha rivevuto diverse visite di solidarietà da amici che gli portano acqua e succhi di frutta. Ma non solo, anche i vertici di Rifondazione Comunista, l'assessore Ignazio Brambati e alcuni rappresentanti del sindacato Usb si sono recati da Malko per dare supporto. Ora si attendono le risposte della Unigest per la possibile apertura di un tavolo di trattativa. Non solo per Malko ma anche per gli atri 60 lavoratori dell'azienda di macellazione coinvolti.

LA REAZIONE DELLA PROVINCIA - E' fissato per martedì prossimo in Provincia l'incontro promosso dall'assessore Andrea Paparo sul caso del signor Malko Dritan, lavoratore alla ‘Sole’ di Montale in queste ore in sciopero della fame per protesta contro l’annunciato cambiamento contrattuale. "Appreso dalla stampa, l'altro giorno, del caso del signor Malko Dritan, abbiamo immediatamente preso contatti con il sindacato - spiega Paparo - e ci siamo subito dichiarati disponibili a convocare un incontro tra le parti, programmato per martedì. Spero che l'annuncio dell'imminente tavolo in Provincia e la nostra massima disponibilità a collaborare per il raggiungimento di un'intesa portino all'immediata interruzione della protesta del lavoratore che, se ha avuto il merito di accendere i riflettori su questa vicenda, rischia di compromettere la salute del signor Dritan. La situazione è complessa, ma confidiamo nella collaborazione dei soggetti in campo".

 

 

 

 

 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento