menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri dei Nas

I carabinieri dei Nas

Indagine dei Nas: sequestrate a Castelvetro 4 tonnellate di carne in un'azienda

Indagine dei Nas di Bologna e Parma in corso. L'altro giorno hanno sequestrato 4 tonnellato di carne in un'azienda di Castelvetro. L'ipotesi è «malconservazione»

I carabinieri del Nas di Parma e Bologna hanno sequestrato 4 tonnellate di carne in un'azienda di Castelvetro che si occupa di stoccaggio per conto di terzi. Indagine, quella dei militari, che avrebbe portato a galla una presunta frode alimentare: «La carne, proveniente dal Sudamerica per essere venduta come prodotto fresco, sarebbe stata invece congelata alla data di scadenza per prolungarne la vita alimentare. Una pratica che, se venisse confermata, violerebbe le severe normative alimentari europee in materia di conservazione dei cibi e tutela del consumatore, arrivando a configurare la frode alimentare in commercio. Così riporta Cronaca di oggi, 3 novembre.

I carabinieri, si legge sempre sul quotidiano, avrebbero scoperto delle etichette aggiuntive, con in nuovi dati di conservazione, che sarebbero state apposte, secondo i militari, per ingannare chi la carne l'avrebbe poi materialmente acquistata. L’indagine del Nucleo antisofisticazione sanità è coordinata dalla Procura dell Repubblica di Bologna e coinvolge anche altre aziende emiliane e lombarde. In tutte queste sedi i carabinieri avrebbero sequestrato,oltre alla carne, anche diversi documenti e incartamenti. E l'articolo si conclude così: «Oltre al sequestro penale della carne, per la dirigenza della societa? che gestisce i magazzini di stoccaggio della carne a Castelvetro sono scattate sanzioni per migliaia di euro, oltre a una successiva ispezione da parte del personale dell’Asl di Piacenza».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento