Chiuso il bando di servizio civile, a Piacenza 127 domande presentate

L'offerta di posti passata da 60 a 51, a cui bisogna aggiungerne 6 per i cittadini stranieri. L'assessore provinciale Gallini: "Tutti gli enti sono nelle condizioni di coprire le disponibilita'"

Si è chiuso il 4 ottobre il bando nazionale di selezione dei volontari di servizio civile nazionale che era stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 4 settembre scorso. A fronte del calo delle risorse stanziate a livello statale nella provincia piacentina l'offerta di posti è passata dai 60 posti del 2009 (erano 103 nel 2008) ai 51 di questo bando cui si devono aggiungere 6 posti per cittadini stranieri anche comunitari. I giovani hanno presentato, in totale, 127 domande tra enti pubblici, associazioni, coop sociali e stranieri, a fronte dei 57 posti complessivamente disponibili.

Positivo il commento dell'assessore provinciale alle politiche sociali Pierpaolo Gallini, presidente del Copresc (Coordinamento Provinciale degli Enti di Servizio Civile). "A fronte delle diminuite disponibilità e di numeri ridotti - spiega il componente di giunta di via Garibaldi - le domande si sono distribuite in maniera ancora più omogenea tra i vari enti. Non sono stati registrati particolari picchi che potessero evidenziare progetti ai giovani particolarmente graditi. In sostanza tutti gli Enti sono nelle condizioni, al termine delle selezioni, di coprire i posti disponibili, obiettivo fondamentale del coordinamento provinciale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Altro risultato conseguito - continua l'assessore Gallini - è la possibilità offerta anche quest'anno, proprio a fronte, purtroppo, dei numeri ridotti di posti e di enti finanziati, di poter sperimentare ancora nuove forme e canali di promozione del servizio civile (come le locandine esposte sui bus urbani ed extraurbani grazie alla preziosa collaborazione di Tempi), che ne ricordano il valore di cittadinanza attiva e di "esperienza" per i giovani. Sul numero di domande dei ragazzi italiani aleggia però l'ombra delle crisi economica e della ricerca di lavoro. I colloqui di selezione nei vari enti saranno la sede in cui verificare la portata dell'incidenza della situazione economica sulle richieste di servizio civile da parte dei giovani". L'assessore Gallini ringrazia "tutti i soggetti coinvolti e lo staff del coordinamento degli Enti di servizio civile per il servizio reso ai giovani interessati e Tempi Spa per la sua preziosa collaborazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento