Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

«Servono soldi per le cure anti Covid a suo figlio che è grave», la truffa non va a segno

Spiacevole episodio quello capitato a un anziano nella giornata del 17 febbraio. Contattato al telefono, gli è stato chiesto se fosse in grado di pagare alcune spese costose per il figlio ricoverato in ospedale

«Servono soldi per curare suo figlio, malato di Covid in ospedale». Ha rischiato di andare a segno un tentativo di truffa ai danni di un anziano, residente in città. Nella giornata di ieri, 17 febbraio, un 81enne è stato raggiunto da una telefonata sul numero fisso di casa. Dall’altra parte c’era un truffatore che informava l’anziano signore che il figlio si trovava in gravi condizioni all’ospedale di Piacenza. «Suo figlio ha 41° di febbre, è malato di Covid, dobbiamo fargli delle cure costose. Ci dica lei se tentare di salvarlo o no, ma servono soldi». Questo è stato il subdolo messaggio (accompagnato da una voce disperata in sottofondo che simulava il pianto del figlio) che ha gettato nel panico l’anziano, che si è subito reso disponibile a prendere il libretto degli assegni e i soldi per recarsi in ospedale e tentare di salvare il figlio. I truffatori, ovviamente, erano disponibili a venirgli incontro, sotto casa. Fortunatamente, poco dopo, è rientrata in casa la moglie e la badante, di ritorno da una passeggiata, che hanno suggerito all’uomo, in stato di choc, di provare a telefonare al figlio, che ovviamente stava bene ed era al lavoro. «Quando degli sconosciuti vi dicono che i vostri cari non stanno bene e c’è bisogno di qualcosa, ricordatevi comunque di fare una verifica. Vanno sempre chiamati. Questi truffatori giocano sull’emotività dei nostri anziani».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Servono soldi per le cure anti Covid a suo figlio che è grave», la truffa non va a segno

IlPiacenza è in caricamento