Sesso con due donne e poi il ricatto: «Dacci 20mila euro o diffondiamo il video»

Un noto imprenditore piacentino, dopo aver passato una notte di sesso con due donne, è stato ricattato ma invece di cedere alla richiesta si è rivolto alla Squadra Mobile che al termine delle indagini le ha rintracciate

Da sinistra il capo di Gabinetto Filippo Sordi, il questore Salvatore Arena e il dirigente della Squadra Mobile Salvatore Blasco

«Dacci 20mila euro oppure diffondiamo il video». Un noto imprenditore piacentino, dopo aver passato una notte di sesso con due donne, è stato ricattato ma invece di cedere alla richiesta si è rivolto alla Squadra Mobile di Piacenza che ha avviato le indagini al termine delle quali, una 37enne di Castellammare di Stabia ma residente a Lucca, e una 25enne di Castrovillari sono state indagate per tentata estorsione. Le indagini degli uomini di Salvatore Blasco, coordinate dal sostituto procuratore Emilio Pisante, sono iniziate a settembre 2016. La vittima ha raccontato di avere incontrato le due donne in un ristorante a Piacenza. La serata si era poi conclusa con del sesso a tre sull'auto dell'uomo. Dopo qualche giorno la chiamata: «Dacci 20mila euro. Abbiamo filmato il nostro incontro, se non ci paghi lo diffondiamo in rete». Le donne erano arrivate in città in giornata per realizzare, fanno sapere gli inquirenti, un servizio fotografico osé, e alla sera erano andate in un ristorante in cerca di compagnia. Il gip Giuseppe Bersani ha emesso infine provvedimenti restrittivi. Per la 37enne, che svolge la professione di psicologa in a Lucca, è stato disposto l'obbligo di firma, l'amica invece si trova agli arresti domiciliari. Gli accertamenti hanno permesso di scoprire che la 37enne qualche tempo prima aveva cercato di estorcere 3mila e 500 euro al genitore di un ragazzino minorenne: se non avesse avuto i soldi avrebbe dichiarato l'incapacità del genitore di prendersi cura del figlio. La 25enne tempo fa era stata paziente della psicologa e proprio in quel contesto erano diventate amiche e successivamente complici. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

  • Animale sulla strada, si ribalta con l'auto in un campo: ferito

Torna su
IlPiacenza è in caricamento