menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Repertorio)

(Repertorio)

Sesso in riva al Trebbia davanti a turisti e bambini, nei guai un imprenditore e una commerciante

E’ di atti osceni in luogo pubblico la denuncia per una coppia che è stata sorpesa dai carabinieri in riva al Trebbia mentre si “esibiva” in un rapporto sessuale, incurante dei bagnanti e dei turisti a poca distanza. Il fatto è accaduto vicino ad Ottone nel fine settimana di Ferragosto

E’ di atti osceni in luogo pubblico la denuncia per una coppia che è stata sorpesa dai carabinieri in riva al Trebbia mentre si “esibiva” in un rapporto sessuale, incurante dei bagnanti e dei turisti a poca distanza. Il fatto è accaduto vicino ad Ottone nel fine settimana di Ferragosto ed è stato necessario l’intervento dei carabinieri per porre fine allo spettacolo non proprio edificante.
A chiamare il 112 sono stati proprio i bagnanti che, allibiti, da diverso tempo avevano notato un uomo e una donna che stavano consumando il loro fuoco amoroso a pochi passi dalla spiaggia davanti agli occhi di tutti, anche di alcuno bambini. 

Nonostante alcuni tentativi dei militari dell’Arma di Ottone di segnalare la propria presenza, anche mediante l’utilizzo di lampeggianti, clacson e sirene, la coppia non desisteva dalla consumazione del rapporto sessuale e, solo dopo un’energica segnalazione da parte dei carabinieri, i due tentavano in modo maldestro di ricomporsi. Una volta identificati come un imprenditore milanese di 40 anni e una commerciante pavese di 37 anni, sono stati denunciati a piede libero alla Procura di Piacenza per atti osceni in luogo pubblico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento