Seta, arrivano le telecamere digitali a bordo dei bus

In seguito ai recenti episodi di bullismo, Seta ha presentato il progetto per l’installazione delle talecamere sugli tutti gli autobus urbani e le linee extraurbane più a rischio. In programma anche la bonifica del deposito di via Arda

Il 21 gennaio 2015 presso la sede di Tempi Agenzia di Piacenza si è svolto un incontro con le Segreterie Territoriali Provinciali delle OO.SS. dei Trasporti di Piacenza, nel quale Seta ha dato riscontro a precedenti richieste sindacali.  Erano presenti per  Seta il Presidente Pietro Odorici, la dottoressa Righi Riva il Direttore di Esercizio Claudio Fuochi; per le OO.SS. territoriali  C.Chiesa per la Filt Cgil, A.Colosimo per la Fit Cisl, E.Moggi per la Uiltrasporti, F.Badagnani per la Faisa Cisal, O.Casali per la Ugl.

In linea con quanto convenuto precedentemente in Prefettura di Piacenza a seguito dei recenti episodi di bullismo, Seta ha presentato il progetto per l'installazione di  una nuova tipologia di telecamere digitali a bordo dei bus,  con funzione di registrazione immagini esterne ed interne attraverso una duplice ottica.  Durante il servizio dei bus, tali apparati registreranno sulla scheda di memoria le immagini del percorso e i dati del veicolo (velocità, data e ora, posizionamento Gps).  Il dispositivo potrà essere attivato anche manualmente dall'autista.

Al rientro in deposito le immagini verranno automaticamente scaricate ad un server, salvate e protette fino a due anni. Nessuna autorizzazione da parte degli organi di polizia sarà necessaria per la consultazione delle immagini registrate, che non potranno essere utilizzate, come prevede la Legge 300/1970, per il controllo a distanza del personale. Le telecamere verranno installate su tutti i mezzi urbani e sulle linee extraurbane più critiche oggetto di precedenti episodi di vandalismo e/o bullismo, a tutela dell'incolumità del personale viaggiante e degli utenti trasportati.  Ciò consentirà anche risparmi sull'assicurazione dei mezzi.

Un'altra risposta positiva, anche se non definitiva a causa delle scarse risorse finanziarie, che le OO.SS. sollecitano da oltre 20 anni, è rappresentata dall'inizio dei lavori di sistemazione in essere del piazzale/parcheggio dipendenti e visitatori di via Arda e delle adiacenti palazzine da adibire ad ufficio che consentiranno un raggruppamento di tutte le funzioni aziendali in via Arda.  Il Presidente Odorici, compatibilmente con le risorse economiche, ha ribadito inoltre l’intenzione di Seta di voler ristrutturare anche i sevizi igienici adiacenti ai locali dell’officina.

«Le OO.SS. dei Trasporti di Piacenza – informano in una nota - indiranno a breve un'assemblea unitaria per ulteriori eventuali dettagli e analizzare problematiche correlate alla ristrutturazione dell'officina, alla revisione dei turni del personale viaggiante, al gravissimo problema del reperimento dei fondi per finanziare il Trasporto Pubblico Locale di Piacenza che se non risolto potrebbe portare a pesantissime ripercussioni occupazionali e riduzione del servizio erogato».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Piacenza usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento