Sette etti di cocaina per un giro di prostituzione: 2 arrestati

Era droga destinata al mondo della prostituzione in appartamento in città. "Ai clienti piacentini delle lucciole da appartamento piace molto trovare sul comodino una bottiglia di vino pregiato e una grammata di cocaina da sniffare", hanno detto stamattina i carabinieri del Nucleo investigativo di Piacenza che hanno arrestato due persone e recuperato sette etti di cocaina purissima

La cocaina viaggiava in taxi per evitare di dare nell'occhio. E' questa l'ultima trovata nel mondo dello spaccio a Piacenza, che però ha subìto un duro colpo inferto ancora una volta dai carabinieri del Nucleo investigativo di Piacenza, comandati dal tenente Rocco Papaleo. I quali hanno arrestato due persone e recuperato la bellezza di sette etti di cocaina pura «che al dettaglio - afferma Papaleo - avrebbe fruttato almeno 150mila euro».

A finire in manette sono stati un dominicano di 41 anni proveniente da Arezzo (C.B.J. le sue iniziali) con qualche piccolo precedente per furto e rissa, e un sardo (ma da anni residente a Piacenza) C.S. le iniziali, classe 1977 e incensurato. Addosso allo straniero, arrestato su un taxi, i carabinieri hanno trovato un panetto da mezzo chilo di droga, mentre nell'abitazione dell'italiano, in via XXIV Maggio, sono invece saltati fuori nascosti nell'armadio altri due etti purissimi che il 32enne si è premurato di specificare trattarsi di antitarme.

I dettagli dell'operazione sono stati resi noti stamattina al comando provinciale di via Beverora. I carabinieri sono convinti che tutta quella droga - davvero un gran quantitativo per una città come Piacenza - fosse destinata al mondo della prostituzione in appartamento in città.

«Tutto è infatti nato controllando un continuo via vai di lucciole sudamericane dall'abitazione di via XXIV Maggio - hanno detto i carabinieri del Nucleo investigativo -, e abbiamo quindi avviato un'attività in borghese sotto copertura durata alcune settimane». Nell'arco di questo tempo, i militari, con discrezione, hanno osservato tutti i movimenti che avvenivano in quell'abitazione e in un bar lì davanti. Stando attenti però a non farsi scoprire visto che i due individui che poi sono stati arrestati stavano spesso sul balcone, come vedette, a controllare in ogni direzione.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 29 anni travolto da un furgone pirata

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento