Sfruttamento prostituzione, Comune parte civile vicino a una vittima

E' un programma di protezione sociale nell'ambito del progetto "Oltre la strada", promosso dal Comune di Piacenza a sostegno delle vittime di sfruttamento sessuale: si tratterebbe di uno dei primi casi di risarcimento a favore di un Ente

Si è tenuta mercoledì 10 novembre, presso la Sezione penale del tribunale di Piacenza, l'udienza preliminare del processo a carico di quattro persone imputate per sfruttamento della prostituzione, nel quale l'amministrazione comunale si è costituita parte civile accanto a una delle vittime, tuttora inserita in un programma di protezione sociale nell'ambito del progetto "Oltre la strada", promosso dal Comune di Piacenza a sostegno delle persone vittime di tratta ai fini dello sfruttamento sessuale.

DUE HANNO PATTEGGIATO - Due dei quattro imputati, che hanno richiesto il patteggiamento, sono già stati condannati al risarcimento delle spese processuali sostenute dall'amministrazione comunale, mentre l'udienza a carico degli altri due imputati, che hanno scelto il rito abbreviato, si terrà il 9 febbraio 2011.

RISARCIMENTO - L'avvocatura comunale si è costituita parte civile con l'obiettivo di ottenere il riconoscimento del danno subito dal Comune di Piacenza, sotto il profilo patrimoniale e non patrimoniale: si tratterebbe di uno dei primi casi di risarcimento a favore di un Ente, in un procedimento penale per sfruttamento della prostituzione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

TUTELA DELLE VITTIME - Particolarmente significativo, di per sé, è l'accoglimento della richiesta di costituzione come parte civile da parte del giudice, che dà atto dell'impegno dell'amministrazione nell'adempiere al proprio dovere di tutela degli interessi della collettività e, contemporaneamente, delle vittime di queste tragiche vicende. Il Comune parteciperà pertanto al processo penale, garantendo la difesa delle persone sfruttate e la piena acquisizione, da parte loro, dei diritti fondamentali che sono stati violati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ha una relazione con l'allieva, lei lo perseguita e lui la denuncia per stalking

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento